menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, in Sicilia 1.120 nuovi casi (112 nel catanese) e 9 morti

I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono stati 16.541. Il tasso di positività sale al 6,7%. Negli ospedali i ricoverati ordinari sono 1.148. Quattordici i nuovi ingressi in terapia intensiva. Tutti i numeri del bollettino del ministero della Salute

Altri 1.120 casi di Coronavirus nelle ultime 24 ore in Sicilia a fronte di 16.541 tamponi. Il tasso di positività sale al 6,7% (ieri era del 4,6% ma erano di meno i tamponi effettuati).  Altri 9 morti. I numeri che raccontano l'andamento della pandemia emergono dal bollettino diramato oggi dal ministero della Salute. Per quanto riguarda la situazione negli ospedali i ricoveri ordinari nell'Isola sono 1.148. Le terapie intensive diventano 171 (+7) con 14 nuovi ingressi. Sono 21.652 coloro che hanno contratto il virus e che si trovano in isolamento domiciliare. Il totale delle persone attualmente positive è di 22.971. Il totale di dimessi/guariti in Sicilia invece ammonta a 158.478 (+331). Dall'inizio dell'emergenza i casi di Covid sono 186.487 (ieri erano 185.367). 

Il quadro dei contagi nelle province dell'Isola (totale e incremento casi) è il seguente. Palermo: 57.471 (431); Catania: 47.780 (112); Messina: 22.593 (162); Siracusa: 12.985 (142); Trapani: 11.948 (65); Ragusa: 10.157 (64); Caltanissetta: 9.215 (49); Agrigento: 8.995 (66); Enna: 5.343 (29).

Nuovi hub vaccinali in provincia

Sorgeranno nuovi hub vaccinali in provincia di Catania. A darne notizia sono i politici locali che esprimono soddisfazione. In primis a Misterbianco: Marco Corsaro, ex consigliere comunale dell'ente sciolto per infiltrazioni mafiose, ha parlato di una "scelta strategica".

“Il “Nelson Mandela”, salvo imprevisti, sarà presto hub per la somministrazione dei vaccini anti covid-19. La scelta del Governo regionale, caldeggiata dalla Commissione prefettizia, ci soddisfa e rende strategica la città di Misterbianco nella complessa e vitale campagna di vaccinazione che stiamo vivendo, in Sicilia e in Italia”, ha dichiarato Corsaro, presidente del movimento civico “Guardiamo Avanti”. Ci sarà una conferenza  dei servizi convocata per lunedì 12 aprile a Catania, relativa alla potenziale creazione di un hub vaccinale negli spazi dell’auditorum misterbianchese.

“Grazie al nostro consolidato filo diretto con la Regione Siciliana e il Comune - prosegue Corsaro - stiamo seguendo anche questo iter, proposte alla mano. Abbiamo già chiesto di coinvolgere tutto il volontariato e le associazioni della città, per sostenere lo sforzo logistico imponente che si prospetta. L’ente comunale, dal suo canto - sottolinea Marco Corsaro - dovrà dare il massimo, attingendo a tutte le proprie risorse organizzative, e muovendosi al fianco di Protezione civile regionale e amministrazione sanitaria. In particolare, nell’ambito degli interventi previsti al “Mandela”, auspichiamo venga contemplata la videosorveglianza”. Mentre un altro hub dovrebbe sorgere, per l'area pedemontana, a Sant'Agata Li Battiati.

A diffondere la notizia è il sindaco Marco Nunzio Rubino: "A seguito di un complesso iter da noi avviato il nostro comune è stato scelto come hub vaccinale. Quest'ultimo avrà sede presso il nostro palasport, in Via Di Sangiuliano. Finora abbiamo giocato bene in difesa, grazie innanzitutto al buon comportamento dei concittadini e alle tante iniziative di sanificazione e prevenzione delle aree pubbliche a rischio, nonché delle numerose attività di screening volute ed effettuate sul territorio. Ora è tempo di passare all'attacco".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ristrutturare

Sostituzione infissi: come ottenere lo sconto in fattura

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento