Cronaca

In Sicilia 231 nuovi casi Covid, restano poco più di 10 mila gli attuali positivi

I tamponi processati sono stati 12.558 con un tasso che scende all'1,8%. Negli ospedali ci sono 387 ricoverati, di cui 42 in terapia intensiva. A Palermo e provincia sono stati accertati 30 nuovi contagi

In Sicilia sono stati accertati 231 nuovi casi Covid in 24 ore. Il dato è contenuto nel bollettino odierno del ministero della Salute. I tamponi processati sono stati 12.558 e così l'incidenza scende all'1,8%. Ieri era al 2,48%. L'isola torna al primo posto nei contagi giornalieri, al secondo l'Emilia Romagna con 191 nuovi positivi. In ospedale i ricoverati nei reparti ordinari con sintomi Covid sono 345 (ieri 335) mentre i letti occupati in terapia intensiva sono 42 (ieri 43) con un nuovo ingresso. Complessivamente gli ospedalizzati sono 387 (ieri 378). Sono poco più di diecimila (10.266) le persone costrette all'isolamento domiciliare.

Gli attuali positivi sono 10.653 con una diminuzione di 95 casi rispetto a ieri. Nel report sono indicate cinque nuove vittime. Non sono però attribuibili alle ultime 24 ore. Dalla Regione precisano che due sono del 10 ottobre, altrettanti del 9 ottobre e uno del 3 ottobre. I decessi dall'inizio dell'emergenza sono stati 6.892. Sono invece 321 le persone dichiarate guarite per un totale di 284.018 da inizio pandemia.

La distribuzione dei nuovi casi nel territorio. A Palermo e provincia sono stati accertati 30 nuovi casi, a Catania sono invece 97. Tre i casi a Messina; 20 a Siracusa; 35 a Trapani; 12 a Ragusa; 23 a Caltanissetta;  5 ad Agrigento e sei a Enna. 

L'andamento dei contagi in Sicilia

Cala sensibilmente la diffusione del Coronavirus in Sicilia. E' quello che rivela l'analisi dei dati appena diffusi dal dipartimento della Protezione civile. Il riferimento è alla settimana appena conclusa. "Una settimana -  scrivono dall'Ufficio statistica del Comune - che consolida la tendenza al rallentamento della diffusione della pandemia: sono diminuiti i nuovi positivi, gli attuali positivi, i ricoverati (ordinari e in terapia intensiva) e i decessi. Sono però aumentati rispetto alla settimana precedente i nuovi ingressi in terapia intensiva". 

La protesta dei medici

I medici delle Usca - le Unità speciali di continuità assistenziale impiegate in prima linea nell'emergenza Covid - lamentano "il mancato pagamento da parte dell'Asp di tutte le ore regolarmente svolte". La situazione, che si protrae dallo scorso luglio, è finita al centro di una "triangolazione" di lettere tra il sindacato dei medici di medicina generale (Fimmg), l'ufficio del commissario per l'emergenza Covid Renato Costa e la stessa Asp.

La situazione nel resto d'Italia

Il nuovo bollettino Coronavirus del ministero della Salute registra 1.516 nuovi casi - su 114.776 tamponi analizzati, tra antigenici e molecolari - e 34 morti. Il tasso di positività oggi è all'1,3%. Sono 374 i pazienti ricoverati in terapia intensiva negli ospedali italiani, +10 da ieri. E sono 2.668 i ricoverati con sintomi, +37 da ieri. Nel bollettino di ieri sono stati registrati 2.278 contagi e 27 morti, con un tasso di positività dello 0,8% e ricoveri in area medica e terapia intensiva in calo.

  • Attualmente positivi: 84.106
  • Deceduti: 131.335 (+34)
  • Dimessi/Guariti: 4.486.391 (+2.184)
  • Ricoverati in totale: 3.062 (+47)
  • di cui in terapia intensiva: 374 (+10)
  • Tamponi: 95.445.947 (+114.776)
  • Totale casi: 4.701.832 (+1.516, +0,03%)
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Sicilia 231 nuovi casi Covid, restano poco più di 10 mila gli attuali positivi

CataniaToday è in caricamento