Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Covid, la Sicilia prima in Italia per nuovi contagi (170): a Catania +26

Sono complessivamente 14.208 i tamponi processati i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore sull'isola, dove gli attuali positivi scendono a quota 5.702 (199 in meno rispetto a ieri)

Arriva la zona bianca da lunedì ma la Sicilia detiene - seppur con numeri molto inferiori rispetto a qualche settimana addietro - il primato giornaliero per numero di nuovi contagi. Sono complessivamente 170 su 14.208 tamponi processati i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore sull'isola, dove gli attuali positivi scendono a quota 5.702 (199 in meno rispetto a ieri). Il dato è contenuto nel bollettino quotidiano del ministero della Salute, da cui emerge che le vittime in un solo giorno sono state 3 (5.931 dall'inizio dell'emergenza sanitaria) e i guariti 366. Degli attuali positivi i ricoverati con sintomi sono 259, mentre si trovano in terapia intensiva 30 pazienti. Questa la ripartizione su base provinciale dei nuovi casi: 25 a Palermo, 26 a Catania, 19 a Messina, 12 a Ragusa, 15 a Trapani, 18 a Siracusa, 31 a Caltanissetta, 23 ad Agrigento e 1 a Enna.

Nuovo caso di variante Delta in Sicilia

Un nuovo caso di variante Delta in Sicilia è stato riscontrata dal laboratorio regionale del Policlinico di Palermo su una ragazza della provincia di Agrigento. "Si tratta di un evento ampiamente sotto controllo - dice il professor Fabio Tramuto, che dirige il laboratorio regionale - e in questo momento non preoccupa. La giovane tornava dall'Inghilterra, da un zona con un'alta percentuale di casi. Due dosi di vaccino dovrebbero proteggerci". Il primo caso di variante indiana, oggi chiamata Delta, era stato individuato a Palermo in un marittimo dell'India che si trovava imbarcato sulla nave Msc Crociere. Un altro caso analogo si è verificato con alcuni migranti arrivati a Lampedusa ma subito fatti salire sulla nava quarantena.

Il Covid in Italia

Il nuovo bollettino Coronavirus registra 1.147 nuovi casi su 216.026 test e 35 decessi. Gli attualmente positivi scendono a 92 mila, ricoverati in ospedale restano 2.680 pazienti nei reparti ordinari e 416 in terapia intensiva. Sull'onda di questi miglioramenti epidemiologici la nuova ordinanza del ministro Speranza porterà tutto il Paese (meno la valle d'Aosta) in zona bianca: da lunedì 21 giugno vanno in zona bianca - oltre alla Sicilia - anche Basilicata, Calabria, Campania, Marche, Toscana e la provincia autonoma di Bolzano.

Resta la preoccupazione per i focolai della variante Delta: il ministero della Salute ha reintrodotto il tampone e la quarantena obbligatoria per gli arrivi dal Regno Unito dove la variante indiana ha portato ad una forte recrudescenza dei contagi soprattutto tra le persone in attesa della seconda dose. Una preoccupazione che riguarda anche l'Italia dove meno del 30% della popolazione è completamente vaccinata. Oggi il commissario Figliuolo ha chiesto alle Regioni di comunicare alla struttura commissariale chi non aderisce alla campagna per motivi sanitari e il numero di soggetti che hanno manifestato la volontà di non aderire alla campagna.

Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 18 giugno

  • Nuovi casi: 1.147, ieri 1.325 
  • Casi testati: 49462, ieri 49716
  • Tamponi (diagnostici e di controllo): 216.026, ieri 200.315    
  • molecolari: 88011 di cui 1109 positivi pari al 1.26%, ieri 1.27%
  • rapidi: 128015 di cui 38 positivi 
  • Attualmente positivi: 92.072, ieri 98.608 
  • Ricoverati: 2.680, ieri 2.888 
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 416 di cui 11 nuovi, ieri 444 e 15 nuovi ingressi 
  • Deceduti dopo un tampone postivo: 127.225, ieri 127.190 
  • Totale casi positivi dall'inizio della pandemia: 4.250.902, ieri 4.249.755 
  • Totale Dimessi/Guariti: 4.031.605, ieri 4.023.957 
  • Vaccinati: 15.115.246 persone pari al 27.8% della popolazione con più di 12 anni, 44.651.249 le dosi somministrate ovvero l'90.1% delle 33.605.766 dosi consegnate da Pfizer, delle 4.539.574 consegnate da Moderna e dei 9.666.965 vaccini AstraZeneca e 1.742.001 le monodosi Janssen prodotti da Johnson & Johnson. Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini. Ieri somministrate 585mila dosi, mercoledì 544mila, martedì 512: si registra un rallentamento del piano vaccinale probabilmente legato alla riorganizzazione dopo lo stop ad astrazeneca e J&J per under 60.
  • Chi è stato vaccinato. La campagna vaccinale ha coinvolto ad oggi 18 giugno 2021: l'84% degli over 80, il 44% dei settantenni, e il 37% dei sessantenni, il 26% dei cinquantenni, il 16% dei quarantenni, il 13% dei trentenni e il 11% dei ventenni e l'1% degli adolescenti completamente vaccinati con una doppia dose o con una dose unica di JJ.
     
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, la Sicilia prima in Italia per nuovi contagi (170): a Catania +26

CataniaToday è in caricamento