rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Coronavirus, sale ancora il numero dei nuovi casi: a Natale sono 2.446, 13 i morti

Con 48.351 tamponi processati nelle ultime 24 ore, il tasso di positività cresce e si attesta al 5,05%. In lieve aumento anche il numero dei ricoverati in reparti di degenza ordinaria, che sono 597 (+8 rispetto al giorno precedente), o in terapia intensiva, che sono 76 (+3)

Ancora in rialzo il dato dei nuovi casi in Sicilia. Sono 2.446 i tamponi risultati positivi a fronte dei 48.351 processati nelle ultime 24 ore, con il tasso di positività che sale da 4,9 a 5,05%. Tredici i morti che portano a 7.417 il numero complessivo delle vittime nell’Isola dall’inizio della pandemia. Di questi, si legge nel bollettino diramato dal ministero della Salute, "la Regione Sicilia dichiara che i decessi comunicati oggi sono da attribuire: tre al 24 dicembre, otto al 23 dicembre, uno al 22 dicembre e uno al 3 dicembre”.

Per quanto riguarda la pressione sugli ospedali la situazione appare sotto controllo ma, soprattutto in questi giorni di festa, bisogna mantenere ancora alta la guardia e adottare le dovute precauzioni. Il numero dei pazienti ricoverati con sintomi Covid è pari a 597 (+8), mentre i posti letto occupati in terapia intensiva sono 76 (+3), con 5 nuovi ingressi. Gli attuali positivi sono 25.075 (+1.910 rispetto al giorno precedente) mentre sono 26.402 le persone che si trovano in isolamento domiciliare. Nella casella "dimessi/guariti" si registra a Natale un +523.

I dati per provincia

Stando ai dati raccolti dalla Protezione civile è questa la distribuzione dei nuovi casi nell'Isola (tra parentesi il numero complessivo dei casi dall’inizio della pandemia)489 a Palermo (92.315), 702 a Catania (91.204), 388 a Messina (43.172), 202 a Siracusa (28.536), 187 a Trapani (21.491), 120 a Ragusa (21.570), 61 a Caltanissetta (20.942), 174 ad Agrigento (20.450) e 123 a Enna (10.818).

Il punto sulla campagna vaccinale

La percentuale dei vaccinati in Sicilia (ciclo completato o dose unica), dopo l'allargamento della platea ai bambini dai 5 agli 11 anni, raggiunge il 73,58% (85,56% in Italia). Dato aggiornato alle 6.15 del 25 dicembre 2021.

Questa la distribuzione per età dei vaccini considerando i cicli completati e le dosi uniche: 5.529 (1,78%) su una platea di 310.396 per la fascia d’età 5-11 anni; 265.002 su  406.593 fascia 12-19 anni (65,18%); 417.061 su 544.052 fascia 20-29 anni (76,66%); 436.680 su 583.826 fascia 30-39 anni (74,8%); 540.261 su 694.418 fascia 40-49 anni (77,68%); 615.046 su 755.875 fascia 50-59 anni (81,37%); 530.754 su 631.055 fascia 60-69 anni (84,11%); 408.386 su 476.607 fascia 70-79 anni (85,69%); 278.536 su 342.909 over 80 (81,23%).

Queste invece le percentuali per quanto riguarda la dose addizionale o il booster: 1,79% per la fascia 12-19 anni; 10,15% per la fascia 20-29; 11,07% per la fascia 30-39; 16,73% per la fascia 40-49; 24,35% per la fascia 50-59; 31,06% per la fascia 60-69, 42,81% per la fascia 70-79, 30,12% per la fascia over 80.

Coronavirus, il bollettino di sabato 25 dicembre 2021

da Today.it

  • attualmente positivi: 500.466;
  • deceduti: 136.530 (+144);
  • dimessi/Guariti: 4.985.435 (+14.851);
  • ricoverati: 9.963 (+113);
  • in terapia intensiva: 1.071 (+33);
  • tamponi: 135.138.103 (+969.752);
  • totale casi: 5.622.431 (+54.762, +0,98%).
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, sale ancora il numero dei nuovi casi: a Natale sono 2.446, 13 i morti

CataniaToday è in caricamento