menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, in Sicilia 613 nuovi casi e 1.200 guariti: a Catania +99 contagi

Lieve aumento dei nuovi casi nell'Isola a fronte degli oltre 25 mila tamponi processati. Si segnalano 15 nuovi decessi: oggi sono state somministrate 8.860 prime dosi di vaccino

I nuovi casi di coronavirus registrati in Sicilia sono 613 a fronte dei 25.187 tamponi processati nelle ultime 24 ore (ieri erano 542). Negli ultimi 7 giorni l'incidenza dei casi su 100 mila abitanti è di 67, con una diminuzione quindi di circa il 3%. Si segnalano 15 decessi e 1.262 guariti. Oggi sono state somministrate 8.860 prime dosi di vaccino, mentre sono state 942 le seconde dosi. Rispetto alla tendenza dei giorni scorsi, c'è un nuovo ingresso in terapia intensiva (sono 131 i posti occupati sugli 833, quindi circa il 15% di quelli disponibili), mentre scende di 17 unità il numero dei ricoveri in regime ordinario: complessivamente rimangono ospedalizzate 799 persone.

La suddivisione dei nuovi casi nelle province siciliane è la seguente: Palermo 214, Catania 99, Messina 69, Trapani 12, Siracusa 75, Ragusa 41, Caltanissetta 27, Agrigento 64, Enna 12. Il numero dei positivi è di 27.026 (-664), mentre 26.096 persone rimangono in isolamento domiciliare. Questi i dati diffuso oggi, 25 febbraio 2021, dal ministero della Salute sulla situazione covid-19 in Sicilia.

Un anno di pandemia in Sicilia, Musumeci: "Esperienza drammatica"

"Una esperienza drammatica, tragica e per questo formativa. Ha messo a dura prova non soltanto il governo regionale ma un sistema burocratico e sanitario che non era assolutamente oleato e pronto ad affrontare una pandemia di queste dimensioni". Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha commentato così all'agenzia di stampa Dire i 365 giorni trascorsi dal primo caso di Coronavirus nell'Isola. "Era trascorso un quarto d'ora dalla mezzanotte quando ricevetti la segnalazione della comitiva di turisti bergamaschi alloggiata in un albergo di Palermo che aveva fatto registrare il primo contagiato, a quel punto telefonai al prefetto di Palermo per comunicare quello che era accaduto - ha ricordato Musumeci -. Da allora abbiamo messo su una articolata organizzazione che oggi, a distanza di un anno, segna l'inizio della stagione della rivincita e della riscossa". Il riferimento è all'avvio della campagna di vaccinazione: "Grande organizzazione e motivazione del personale sanitario e infermieristico - ha sottolineato il governatore -. Adesso aspettiamo la materia prima, cioè i vaccini. Speriamo che arrivino in tempo. Vorremmo potere completare la campagna di immunizzazione entro l'estate. Siamo pronti, ma il rispetto del calendario non dipende da noi".

Nella mappa Ue Sicilia in arancione

La Sicilia si aggiunge a Sardegna e Val d'Aosta come regione arancione, mentre Umbria e province autonome di Trento e di Bolzano sono ad alta incidenza di contagi da Covid 19 e quindi colorate in rosso scuro. E' la mappa aggiornata del Centro europeo per la prevenzione e il contagio delle malattie (Ecdc). Nel resto d'Europa la situazione migliora in Spagna e Portogallo e peggiora nelle regioni francesi al confine con il Belgio. Il rosso scuro continua a coprire il territorio sloveno al confine con l'Italia, la Repubblica ceca e le aree limitrofe della Slovacchia e della Germania, Lettonia ed Estonia, alcune regioni della Svezia.

Sicilia Arancione Ue-2-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bustine di gel di silice - Ecco a cosa servono

Salute

Stanchezza primaverile - Cause, sintomi e rimedi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento