rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca

Covid, l'onda Omicron non si arresta: in Sicilia sfondato il muro dei seimila casi in un giorno

Torna a salire il numero dei tamponi processati, che sono 59.829, e il tasso di positività scende al 10,7%. Sono 40 le vittime comunicate dalla Regione, ma diverse risalgono ai giorni passati. Costante peggioramento della situazione degli ospedali dove aumentano i ricoveri, 12 i nuovi ingressi in terapia intensiva

Sono 6.415 i nuovi casi di Covid registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia, su 59.829 tamponi processati. A causa dell'alto numero di test effettuati, il tasso di positività scende al 10,7% (ieri era al 17,1%). Gli attuali positivi invece sull'Isola solo quasi 61 mila, 60.922 per la precisione, in crescita di 5.542 unità. Dai numeri diffusi dal ministero della Salute emerge inoltre che i decessi sono 40: dalla Regione precisano che solo uno risale ad oggi, 7 a ieri, 16 al 2 gennaio, 6 a Capodanno, uno al 31 dicembre, 4 al 30, uno al 28, 3 al 27 e uno a Natale. Il totale delle vittime sale a 7.583.

Sono 833 i guariti. Sul fronte ospedaliero continuano a crescere i ricoverati in regime ordinario: sono 893, 21 in più di ieri. In terapia intensiva invece al momento si trovano 114 pazienti (ieri erano 112), con 12 nuovi ingressi. Sono 59.915 i pazienti in isolamento domiciliare. Questa la ripartizione dei nuovi casi nelle singole province: Palermo con  1100 casi, Catania 1087, Messina 1222, Siracusa  227, Ragusa 642, Trapani 495, Caltanissetta  415, Agrigento 746, Enna 481.

Coronavirus, il bollettino dall'Italia

Il bollettino di oggi martedì 4 gennaio 2022 fa registrare 170.844 nuovi casi su 1.228.410 tamponi (antigenici e molecolari) e 259 decessi. Il tasso di positività si attesta al 13,9%. Ci si aspettava un aumento importante nei casi dopo che ieri e l'altro ieri a causa del week end festivo i tamponi processati erano stati inferiori al solito. Certo è che con 170mila casi Omicron fa segnare l'ennesimo record. Basti pensare che la Lombardia da sola registra 50.104 diagnosi. Impressionante anche il numero degli attualmente positivi che sono 1.265.297: in sostanza un italiano ogni 47 è a casa con una diagnosi di positività. 

Continua a crescere la pressione sugli ospedali: in aumento soprattutto i ricoverati con sintomi (+579), salgono però anche le terapie intensive (+41, ma soprattutto ben 153 ingressi nelle ultime 24 ore). 

Attualmente su 100mila persone positive, 1.100 vengono ricoverate in area medica e 120 nei reparti di area critica. Per ora il sistema regge, ma lo stress sulle strutture ospedaliere inizia ad essere importante. "Con questo tasso di crescita dei casi rischiamo comunque di intasare gli ospedali perché si può arrivare a 2 milioni di positivi", dichiara il presidente della Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta. La congesione degli ospedali è  "meno veloce", però comunque "l'impatto c'è" sottolinea Cartabellotta. Il pericolo concreto è di "arrivare a 2 milioni di positivi e se anche il tasso dei ricoveri fosse l'1% avremmo 20mila persone in ospedale". 

Bollettino coronavirus: i dati di oggi 4 gennaio 2022

  • Nuovi casi: 170.844 (ieri 68.052, martedì scorso 78.313)
  • Tamponi (antigenici e molecolari): 1.228.410
  • Decessi: 259
  • Ricoverati con sintomi: +579, totale 12.912
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: +41, totale 1.392
  • Ingressi del giorno in terapia intensiva: 153
  • Attualmente positivi: +140.245, totale 1.265.297
  • Dimessi/Guariti: +30.333
  • Totale casi: 6.566.947
  • Totale decessi: 138.045
     
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, l'onda Omicron non si arresta: in Sicilia sfondato il muro dei seimila casi in un giorno

CataniaToday è in caricamento