menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, in Sicilia 783 nuovi casi e 13 vittime: a Catania +197 contagi

Oltre 11 mila tamponi processati. Si segnalano 23 guariti mentre sul fronte ricoveri ci sono 2 nuovi ingressi in terapia intensiva e ben 57 in regime ordinario

Occhi puntati su Palermo, dichiarata zona rossa a partire dalla mezzanotte di oggi dopo che si è sforata la soglia dei 250 contagi su 100 mila abitanti. Secondo il bollettino di oggi diramato dal ministero della Salute i nuovi casi nella provincia sono 352. Mentre sono 783 i nuovi contagi nell'intera Sicilia, ma con appena 11.769 tamponi processati dato il giorno festivo (anche se è la quarta regione per numero di test effettuati). Il tasso di positività è dunque del 6,6%. Se i decessi sono in calo, 13 quelli delle ultime 24 ore, si fa sempre più critica la situazione negli ospedali. I ricoverati in regime ordinario sono 1.082 (+57 rispetto a ieri), mentre le terapia intensive occupate arrivano a 160 (+2) con 6 nuovi ingressi. Gli attuali positivi schizzano a 24.452 (+747), perchè anche oggi i guariti sono pochissimi: appena 23. Nelle altre province la situazioe dei nuovi casi è la seguente: Catania 197, Messina 124, Siracusa 3, Trapani 3, Ragusa 46, Caltanissetta 43, Agrigento 4, Enna 11. Questi i dati diffusi oggi 6 aprile 2021 dal ministero della Salute sulla situazione covid-19 in Sicilia.

Vaccini obbligatori per il personale sanitario

Scade oggi (martedì 6 aprile) il termine entro il quale gli “esercenti le professioni sanitarie” e gli “operatori di interesse sanitario” dovranno comunicare gli elenchi dei propri iscritti o dipendenti per verificare l'avvenuta vaccinazione contro il Covid. L'obbligo discende dal decreto legge dello scorso primo aprile (articolo 4) e per la Regione Siciliana la segnalazione va inviata per posta elettronica alla mail vaccini.professionisanitarie@regione.sicilia.it. Lo ricorda, in una nota, l'assessorato regionale per la Salute. A dover provvedere ciascun Ordine professionale territoriale e i datori di lavoro di coloro che svolgono la loro attività nelle strutture sanitarie, sociosanitarie, socio-assistenziali, pubbliche o private, nelle farmacie, parafarmacie e negli studi professionali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bustine di gel di silice - Ecco a cosa servono

Salute

Stanchezza primaverile - Cause, sintomi e rimedi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento