rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Coronavirus, flash mob anche a Librino per sentirsi vicini anche a distanza

Momenti di socialità a distanza che fanno commuovere. Tutti alle finestre per un minuto di luci con torce, luminarie, lampadine o addirittura la torcia dei telefonini. Un piccolo grande gesto per fare vedere al mondo che anche Catania è viva. Solo uniti si può vincere

E' un modo per farsi coraggio nell'affrontare l'emergenza Coronavirus. Darsi appuntamento, senza uscire da casa, ma uscendo sul balcone per battere le mani e sentirsi vicini anche a distanza, rivolgendo un tributo a tutti gli "eroi" in corsia. 

Festa a librino

Note musicali e applausi per i medici e gli infermieri, i parroci che fanno suonare le campane e poi la sera sul balcone con le luci di casa spente e la torcia del cellulare accesa.

E' successo anche a Librino come si vede nel video inviato da un lettore di CataniaToday. MomentI di socialità a distanza che fanno commuovere. Tutti alle finestre per un minuto di luci con torce, luminarie, lampadine o addirittura la torcia dei telefonini. Un piccolo grande gesto per fare vedere al mondo che anche Catania è viva. Solo uniti si può vincere.

Un flash mob che fa dimenticare la scelta degli incoscienti che, ieri mattina, hanno affollato il lungomare di Catania per fare sport o fare passeggiare la famiglia, incuranti del pericolo. Perchè Catania è fatta di "furbetti", ma anche di chi rispetta le regole rimanendo a casa, di chi denuncia il non rispetto anche con le immagini inviate alla nostra redazione, di chi fa rispettare i divieti come le forze dell'ordine e di chi mette a rischio la propria vita per aiutare e salvare anche chi si sente invincibile.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, flash mob anche a Librino per sentirsi vicini anche a distanza

CataniaToday è in caricamento