menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sul sito della Commissione Europea il progetto catanese per monitorare i pazienti a distanza

La Commissione Europea ha rilanciato sul proprio sito la notizia dell'utilizzo dei sensori del progetto di ricerca "Mediwarn - Virtual Biosensor for Medical Warning Precursors" a supporto nella gestione dell'emergenza Covid-19 nell'Ospedale "San Marco" di Catania

La Commissione Europea ha rilanciato sul proprio sito la notizia dell'utilizzo dei sensori del progetto di ricerca "Mediwarn - Virtual Biosensor for Medical Warning Precursors" a supporto nella gestione dell'emergenza Covid-19 nell'Ospedale "San Marco" di Catania, individuato dall'assessorato regionale alla Sanità come "Presidio Covid".

Il progetto - finanziato dal Programma di cooperazione transfrontaliera Interreg V-A Italia Malta 2014-2020 - vede l'Università di Catania come capofila del partenariato composto da Mater Dei Hospital - Università di Malta e dal "Policlinico" di Catania, e propone un sistema tecnologicamente all'avanguardia in grado di fornire elevati standard assistenziali ai pazienti ricoverati nei reparti ospedalieri. I nuovi sensori realizzati dal progetto - si legge sul sito dell'Università di Catania - permettono infatti agli operatori sanitari di monitorare a distanza i pazienti affetti dalla malattia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

social

Covid-19 e meteo: come le temperature agiscono sul virus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento