Cronaca

Coronavirus, tutta Italia diventa "zona protetta": scuole e università chiuse fino al 3 aprile

Il provvedimento che estende a tutta Italia le misure in vigore in Lombardia e le altre 14 province a tutta Italia sarà in gazzetta ufficiale questa sera e sarà operativo da domattina. Lo afferma in conferenza stampa il presidente del Consiglio Giuseppe Conte

"Sto per firmare un provvedimento che possiamo sintetizzare come 'io resto a casa'. Non ci sarà più una zona rossa nella penisola. Ci sarà l'Italia zona protetta". Così il premier Giuseppe Conte, durante una conferenza stampa a palazzo Chigi. "Abbiamo adottato una nuova decisione che si basa su un presupposto. Non c'è più tempo. I numeri ci dicono che stiamo avendo una crescita importante dei contagi, delle persone ricoverate in terapia intensiva e ahimè anche delle persone decedute. La nostre abitudini quindi vanno cambiate. Vanno cambiate ora. Ho deciso di adottare subito misure ancora più stringenti, più forti".

"Non ci sarà - ha spiegato il premier - più una zona rossa, ci sarà l'Italia zona protetta. Saranno da evitare su tutto il territorio della penisola gli spostamenti a meno di comprovate ragioni di lavoro, casi di necessità e motivi di salute. Aggiungiamo un divieto degli assembramenti all'aperto e in locali all'aperto. Comprendiamo il bisogno di socialità, abbiamo visto tutti le immagini della movida ma non ci possiamo più permettere questi episodi di socialità che sono anche di contagio".

Saranno, quindi, adottate nuove regole in tutta Italia. Saranno in vigore su tutto il territorio nazionale le stesse norme già adottate in Lombardia e nelle 14 province già denominate zona rossa. 

  • "Evitare gli spostamenti non motivati da ragioni di lavoro, necesità o di salute". 
  • "Divieto assembramento all'aperto di locali aperti al pubblico"
  • "Sospese tutte le manifestazioni sportive"

"Portiamo la sospensione dell'attività didattiche sino al 3 aprile su tutta la penisola isole comprese", ha aggiunto il premier Conte. Stop, quindi, per le scuole di tutti gli ordini e grado e per le università.

 "Vista la gravità del momento, visto che stiamo introducendo misure non ordinarie domani avremo un confronto per discutere le misure economiche con le forze di opposizione. Abbiamo già avuto due incontri sulle misure sanitarie. Mi sono premurato di informarli prima della conferenza, stamattina ho sentito Salvini. E' giusto che le opposizioni siano coinvolte, la responsabilità di governo è nostra ma siamo tutti sulla stessa barca". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, tutta Italia diventa "zona protetta": scuole e università chiuse fino al 3 aprile

CataniaToday è in caricamento