A Gravina disposta la sanificazione di tutti i condomini

Gli amministratori di condomini dovranno procedere alla sanificazione di tutti gli spazi comuni sia esterni che interni ad ogni immobile

Il sindaco di Gravina, Massimiliano Giammusso, nell'ambito delle misure straordinarie per il contrasto ed il contenimento sul territorio comunale della diffusione del virus Covid-19, ha predisposto un'ordinanza con la quale obbliga gli amministratori dei condomini ricadenti nel territorio comunale a provvedere alla sanificazione degli spazi comuni interni ed esterni dei condomini. "L'ordinanza verrà emanata venerdì 27 marzo 2020– ha spiegato il primo cittadino – ma ne anticipiamo i contenuti per permettere agli amministratori di organizzarsi per tempo: le attività e le operazioni di sanificazione infatti dovranno essere fatte entro e non oltre cinque (5) giorni dalla data di pubblicazione ufficiale. Dopo l'inizio delle attività di igienizzazione delle strade e degli spazi pubblici, che sono state temporaneamente sospese a causa delle condizioni climatiche ma che riprenderanno a breve, si rende necessario attuare ancora più idonee ed efficaci strategie finalizzate al contenimento del rischio di contagio – ha continuato- tenendo conto del bilanciamento tra interessi pubblici e privati coinvolti. Per questo bisogna intervenire anche negli spazi comuni degli edifici condominiali dove c’è maggiore concentrazione di residenti. Invito dunque tutti i cittadini a comunicare tempestivamente tale obbligo ai propri amministratori di condominio".

Nello specifico, gli amministratori di condomini dovranno procedere tempestivamente entro e non oltre 5 giorni dalla data di pubblicazione dell'ordinanza sull'albo pretorio, alla sanificazione di tutti gli spazi comuni sia esterni che interni ad ogni immobile, a valle delle più efficaci operazioni di detersione e disinfezione delle superfici attraverso l’utilizzo di prodotti chimici contenenti principi attivi idonei che abbiano le seguenti caratteristiche minime. Che non comportano rischi significativi di inalazione, rischi cutanei e di ingestione nelle condizioni di uso normale e che sia a bassa tossicità, che siano in grado di intervenire e di penetrare nelle porosità anche più inaccessibili delle superfici trattate, conferendo una superficie biologicamente pulita, che abbia un potere disinfettante ad ampio spettro di attività, che sia efficace di agire anche in presenza di sporco e di materia organica, che abbia un pH 7 (neutro) e comunque abbia caratteristiche tecniche in accordo alla Norma EN 14885 – antisettici e disinfettanti chimici e in applicazione delle altre Norme Europee relative ad antisettici e disinfettanti chimici.

Si dispone inoltre di ripetere i trattamenti, con riferimento alla durata dell’efficacia del prodotto, così come consigliato dalla scheda tecnica del prodotto utilizzato.

A riscontro dell’intervento, ogni amministratore pro-tempore dei condomini dovrà trasmettere al Responsabile del VII Servizio Igiene e Sanità all’indirizzo pec:comune.gravina-di-catania@legalmail.it una dichiarazione contenente la data dell’intervento, una descrizione sintetica dell’attività svolta, la scheda tecnica di prodotto e la relativa dichiarazione della ditta del rispetto di tutte le norme di settore vigenti sia in materia di sicurezza che di impiego per le finalità richieste dall'ordinanza. Nel caso il trattamento sia stato già effettuato nei cinque giorni antecedenti la pubblicazione dell'ordinanza, il rapporto giustificativo deve essere comunque trasmesso. Anche in questo caso si ricorda il mancato rispetto degli obblighi prescritti è punito ai sensi dell’art. 650 del codice penale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento