Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Coronavirus, Scordia dichiarata zona rossa

Troppo alto l'incremento dei contagi. Così è arrivato il provvedimento della Regione

Istituita la "zona rossa" a Scordia, in provincia di Catania. Lo ha disposto il presidente della Regione Nello Musumeci, a seguito della relazione dell'Asp territoriale e sentito il sindaco, con un’ordinanza che avrà efficacia da venerdì 28 maggio fino a giovedì 3 giugno. Troppo alto il numero dei contagi e così le autorità hanno deciso di prendere il provvedimento restrittivo. Già nei giorni scorsi, a causa di diversi contagi tra il personale scolastico e gli studenti, erano stati chiusi alcuni plessi. Nell'ambito della stessa ordinanza si proroga fino al 3 giugno la zona rossa a Gagliano Castelferrato, in provincia di Enna.

I dati del 26 maggio

Sono complessivamente 375 su 20.628 tamponi processati i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia, dove gli attuali positivi scendono a quota 11.715 (889 in meno rispetto a ieri). Il dato è contenuto nel bollettino quotidiano del ministero della Salute, da cui emerge che le vittime in un solo giorno sono state 20 (5.778 dall'inizio dell'emergenza sanitaria) e i guariti 1.244. Degli attuali positivi i ricoverati con sintomi sono 553, mentre si trovano in terapia intensiva 86 pazienti. Questa la ripartizione su base provinciale dei nuovi casi: 70 a Palermo, 162 a Catania, 33 a Messina, 21 a Ragusa, 18 a Trapani, 24 a Siracusa, 8 a Caltanissetta, 23 ad Agrigento e 16 a Enna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Scordia dichiarata zona rossa

CataniaToday è in caricamento