menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zafferana Etnea, il sindaco: "Un concittadino positivo al coronavirus, no ad allarmismo"

L'uomo potrebbe essere stato contagiato dal figlio, uno dei tanti giovani che ha fatto rientro dal nord Italia

Il sindaco Salvo Russo ha comunicato, con una nota ufficiale, la positività di un concittadino. Il tam tam era partito e il primo cittadino ha diramato la nota per aggiornare "con schiettezza e senza giri di parole circa la situazione di emergenza che stiamo vivendo insieme".

"Proprio questo pomeriggio - ha spiegato il sindaco - mi è stata comunicata la spiacevole notizia che un nostro concittadino è stato trovato positivo al Covid-19, presumibilmente contagiato dal figlio tornato durante l’esodo di 10 giorni fa da una delle città del nord Italia identificate come “zone rosse”. Ho provveduto immediatamente a notiziare il presidente del consiglio comunale ed i capi gruppo di maggioranza e minoranza. Dalle notizie acquisite, pare che il nostro concittadino, non abbia avuto altri contatti al di fuori dello stretto nucleo familiare".

I parenti sono stati posti in isolamento e Russo ha proseguito: "Il Comune attraverso il coordinamento della Polizia Municipale e dei Carabinieri vigilerà sulla quarantena imposta. L’Amministrazione in questi giorni ha concentrato il suo impegno sulle disposizioni legate alla lotta contro la diffusione del Coronavirus; come sapete, i provvedimenti cambiano giornalmente e talvolta la loro interpretazione non è univoca. A tutela di tutti ed in ottemperanza alle disposizioni emanate abbiamo disposto la chiusura al pubblico degli uffici comunali garantendo i servizi essenziali, la chiusura del parco comunale, del cimitero e dell’isola ecologica".

Inoltre il primo cittadino ha spiegato di aver disposto la sanificazione per gli edifici pubblici (già avvenuta per il palazzo municipale, la biblioteca) e di aver avviato la disinfezione delle strade cittadine e delle scuole.

"Però ogni sforzo sarà vanificato se non educhiamo i nostri comportamenti a partire dall’osservanza della prima regola che è: stare a casa!  Pertanto non è il momento di fare inutile allarmismo ma è il momento di dimostrare
senso civico e rispetto verso la propria comunità", ha concluso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ristrutturare

Sostituzione infissi: come ottenere lo sconto in fattura

social

L'Amt dona a dipendenti e abbonati circa 1000 borracce "green"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento