Corso delle Province torna al vecchio senso di marcia, ma solo per un mese

Prima di procedere alla realizzazione delle isole spartitraffico definitive,attualmente sono realizzate con new jersey da cantiere in materiale plastico,è stato deciso su richiesta delle associazioni di commercianti di tornare per un periodo di un mese, quello delle festività di fine anno, alla vecchia viabilità

Dalle 9.30 del mattino del 3 dicembre, la viabilità nella zona del corso delle Province tornerà, temporaneamente, alla situazione precedente all’8 agosto 2014. In quella data prese il via infatti la sperimentazione di un nuovo sistema di circolazione in quel complesso nodo viario composto da tre incroci: via Vittorio Emanuele Orlando, corso delle Province e via Gabriele D’Annunzio. Prima di procedere alla realizzazione delle isole spartitraffico definitive – attualmente sono realizzate con new jersey da cantiere in materiale plastico – è stato deciso, anche su richiesta delle associazioni di commercianti, di tornare per un periodo di un mese, quello delle festività di fine anno, alla vecchia viabilità. Nel corso di una riunione operativa presieduta dal sindaco Enzo Bianco nel Palazzo degli elefanti è stato stabilito che, dal 5 di gennaio, poi, saranno installati dei nuovi cordoli che consentiranno anche un arredo a verde.

Nel corso dell’incontro – al quale erano presenti anche il vicesindaco Marco Consoli, gli assessori ai Lavori pubblici Luigi Bosco, alla Viabilità Rosario D'Agata e alle Attività produttive Angela Mazzola, il capo di gabinetto Massimo Rosso, il vice comandante della Polizia municipale Stefano Sorbino, il consulente del Sindaco per la Viabilità Enzo Condorelli, il consulente per i rapporti istituzionali Francesco Marano, l’ing. Giuseppe Ragusa dell’Ufficio traffico urbano e Rosario Marino degli Interventi speciali – sono state analizzate alcune idee di progetto sulla viabilità della zona di entrata Nord della città che saranno realizzate da gennaio.

L’area interessata è quella da via Giuffrida, a corso delle Province, da piazza Lincoln a via Vittorio Emanuele Orlando. Un territorio in cui entrano ogni giorno decine di migliaia di macchine, il baricentro della città metropolitana, in cui tra l'altro ci sono anche cinque istituti scolastici. Un’area che dovrà essere al centro di una attenta rivisitazione per nuovi e importanti interventi di viabilità, finalizzati a fluidificare il traffico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento