menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corso Indipendenza-Asse attrezzato, emergenza viabilità: "Chiediamo risposte"

Convocato un consiglio straordinario dalla quinta circoscrizione, con un ordine del giorno incentrato sulle problematiche di viabilità e sicurezza che vive l'asse inaugurato nel lontano 2010. "Siamo delusi e amareggiati dalle scarse risposte dell'amministrazione" dichiarano i consiglieri Tasco, Anastasi e Mascali

L'asse attrezzato, in corrispondenza dell'uscita di Corso Indipendenza, continua a rappresentare un problema per residenti, pedoni, automobilisti e commercianti. Con forza il comitato rione Carcaci, quartiere adiacente all'uscita dell'asse inaugurato nel 2010, chiede un intervento da parte dell'amministrazione. Portavoci di questa istanza i consiglieri della quinta circoscrizione Salvo Anastasi, Antonio Mascali e Tanja Tasco, i quali nel consiglio circoscrizionale straordinario, indetto nella giornata odierna, hanno ancora una volta sollevato l'emergenza viabilità e sicurezza in prossimità del Corso Indipendenza.

Un problema atavico, come segnalato più volte dallo stesso consigliere Anastasi, il quale ha presentato una mozione in consiglio, protocollata e accolta dal presidente Orazio Serrano e dai consiglieri il 30 Luglio 2013, e convocato un consiglio itinerante, nel settembre scorso, tenutosi in prossimità dell'asse attrezzato, con la presenza di alcuni membri dell'amministrazione.

Questa la richiesta sollevata per far fronte al problema viabilità: "Chiediamo la realizzazione di due rotatorie in Corso Indipendenza, proprio in corrispondenza dell'ingresso e uscita dell'asse attrezzato, in via di Gregorio e via Fioravanti, con l'obiettivo principale di ripristinare il doppio senso di marcia e azzerare il rischio incidenti". "Registriamo ad oggi il silenzio da parte dell'Amministrazione - precisa Anastasi - il quale aggiunge che l'assessore alla viabilità, D'Agata, aveva dichiarato che una risposta sarebbe invece arrivata sulla possibilità o meno di attingere ai finanziamenti della Regione"

A subire conseguenze pesanti per l'attuale circolazione di veicoli è la via Giuseppe Sessa, come ricordato in apertura di consiglio dal presidente della circoscrizione Orazio Serrano. Come spiega ancora Anastasi, infatti "La via vive un flusso incontrastato di auto, bus e mezzi pesanti. Non ultima, inoltre, la questione della scuola Pietro Mascagni, dove bambini e genitori sono costretti ad attraversare proprio in prossimità dell'ingresso asse attrezzato, tra strisce pedonali assenti e semafori pedonali guasti".

Era attesa la presenza, nella seduta di questa mattina, dell'assessore ai Lavori Pubblici Bosco e dell'assessore alla viabilità Rosario D'Agata. In loro rappresentanza sono invece intervenuti i tecnici del comune. I consiglieri Tasco, Anastasi e Mascali, a conclusione del consiglio circoscrizionale, hanno dichiarato: "Siamo delusi per l'assenza degli assessori e non riteniamo sufficienti le indicazioni rilasciate in consiglio dai tecnici del comune, nella persona del geometra Sciuto, il quale ha soltanto enunciato la cifra indicativa necessaria per realizzare un possibile progetto, ovvero circa un milione e 700mila euro, senza dare risposte concrete alle varie problematiche".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento