menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corso Italia, pulizia straordinaria caditoie con "colossale aspirapolvere"

Da qualche giorno gli operai del servizio Manutenzione strade del Comune e quelli della Multiservizi, stanno lavorando lungo la cintura del corso Italia con un mezzo speciale. Centocinquanta caditoie, a partire dal Largo dei Vespri, sono state già liberate

Proseguono gli interventi sui tombini e corsi d’acqua. Da qualche giorno gli operai del servizio Manutenzione strade del Comune e quelli della Multiservizi, stanno lavorando lungo la cintura del corso Italia con un mezzo speciale. Centocinquanta caditoie, a partire dal Largo dei Vespri, sono state già liberate. Le altre 550 saranno ripulite entro la fine della prossima settimana, con interventi anche notturni, coordinati dall’ingegnere Filippo Riolo e dal geometra Rosario Marino per gli interventi speciali.

Poiché sul corso Italia l’intervento manuale sarebbe stato più complicato e avrebbe comportato tempi più lunghi e un conseguente maggior impatto sul traffico, è stato deciso di operare anche attraverso la Multiservizi, che è dotata di un camion "Super suction".

“Grazie – ha spiegato l’assessore alle Manutenzioni Luigi Bosco - a questo enorme aspirapolvere montato su un camion, si è in grado di aspirare materiali di qualsiasi consistenza. La tecnologia utilizzata è, appunto, la medesima dell'aspirapolvere: un potente flusso d'aria prodotto da una ventola radiale viene convogliato in un tubo di notevole diametro all’interno di un braccio aspiratore allungabile fino a centocinquanta metri di distanza. Questa sorta di proboscide, gestita attraverso un radiocomando, può operare fino a trenta metri di profondità e culmina con una corona in metallo. La macchina,estremamente silenziosa, è particolarmente indicata per la rimozione dei residui nelle caditoie, specie in quelle posizionate in punti scomodi o addirittura impossibili da ripulire manualmente. Inoltre un particolare sistema di filtraggio dell’aria garantisce l’aspirazione totale senza rilascio o dispersione di polveri nell’ambiente”.

Alcuni interventi, in particolare quelli sulle caditoie dei controviali e della corsia riservata ai bus dell’Amt, saranno effettuati  in orari notturni perché avrebbero un notevole impatto sul traffico.  Con lo stesso sistema adottato per il corso Italia si procederà anche tra le piazze Verga ed Europa e nelle vie Leopardi e D’Annunzio.

Bosco ha concluso con un appello ai cittadini a segnalare la presenza di caditoie otturate ai numeri della Manutenzione stradale (095/456078-456376, fax 095/206555), ricordando come l’obiettivo principale dell’Amministrazione Bianco rimanga quello della sicurezza e, dunque, della prevenzione.
“Questi lavori in cui siamo impegnati – ha detto – servono a evitare che Catania torni a vivere emergenze come quelle conseguenti alla terribile ‘bomba d’acqua’ del 21 febbraio del 2013, quando,  a causa anche dei tombini intasati le strade del centro storico diventarono fiumi e i torrenti, non ripuliti, strariparono, mettendo a rischio la vita dei cittadini”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Consiglio comunale, seduta straordinaria sull'emergenza Covid

  • Cronaca

    Nuovo furto alla "Campanella Sturzo" di Librino: è il quarto in due mesi

  • Cronaca

    Trasporta in un suv 7 chili di marijuana "skunk": arrestato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento