Corso dei Martiri, Cisl: "Catania rivive, ma si aiutino anche gli altri comuni"

"Toccherà dunque al prossimo sindaco di Catania, ridare una guida politica alla Città metropolitana, per riaffermarne il ruolo di coordinamento territoriale" afferma il sindacato

"La consegna del primo spazio fruibile del corso dei Martiri della Libertà, in via Fischietti, è un ulteriore testimonianza dell’importanza della concertazione e del lavorosinergico svolto all’interno della cabina di regia del Patto per Catania. Sono anni che la Cisl e la Filca spingono perché si arrivasse alla riqualificazione urbana e alla riconsegna alla città di Corso dei Martiri. Quello di oggi è il primo passo concreto verso tale realtà". affermano Maurio Attanasio, segretario generale della Cisl di Catania, e di Nunzio Turrisi, segretario generale della Filca Cisl etnea in merito alla consegna del primo spazio fruibile proprio in corso dei Martiri.


Consegnati i primi spazi pubblici di Corso Martiri - Video

 "Noi abbiamo sempre creduto che Catania debba rivivere anche grazie al sindacato,-affermano i due sindacalisti - vi confidiamo ancora e ci impegneremo in tale senso perché assieme al capoluogo rivivano anche gli altri Comuni della sua area metropolitana. Subito dopo le elezioni amministrative che assegneranno la guida politica a Catania e, se non sarà cambiata l’attuale legge, alla Città metropolitana, si dovranno riprendere i temi importanti dello sviluppo del territorio, partendo anche da un nuovo impiego dei tecnici in forza all’ex Provincia regionale a favore delle realtà meno dotate. Sono tanti infatti i Comuni dell’area metropolitana catanese che a causa di organici insufficienti, non riescono a predisporre progetti per attrarre risorse comunitarie e rispondere alle misure di lotta al dissesto idrogeologico o di adeguamento alle norme antisismiche".

"Toccherà dunque al prossimo sindaco di Catania,  - concludono Attanasio e Turrisi se non interverranno modifiche legislative, ridare una guida politica alla Città metropolitana, per riaffermarne il ruolo di coordinamento territoriale e valorizzarne l’importante bagaglio di professionalità a favore di realtà comunali più deboli. E di concerto con le forze sociali, sovrintendere agli indirizzi generali di assetto strutturale e alle scelte strategiche di sviluppo economico dell’intero territorio etneo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento