Corso delle Province, sporcizia e cattivo odore: i commercianti si improvvisano spazzini

I negozianti, ma anche i residenti della zona, sono stanchi della sporcizia che puntualmente ogni mattina trovano sul marciapiede. Ogni mattina sono costretti a prendere scopa e ramazza, buttare acqua e detersivo per mandare via il cattivo odore

Stanchi di fare zig zag tra le deiezioni canine ed i pacchi della differenziata, alcuni negozianti di corso delle Province hanno deciso di passare all'azione, prendendo scopa e ramazza per rendere più decoroso il marciapiede e l'ingresso delle proprie botteghe.

"Sono anni che qui non vediamo un intervento di pulizia fatto come si deve - spiegano i titolari di un negozio di dischi della zona - ed ogni mattina di buon grado ci mettiamo noi a pulire con acqua, ramazze e candeggina. I bidoni ci sono, ma molti preferiscono abbandonare a terra cartacce ed escrementi dei propri animali. Da quando è cominciata la differenziata, inoltre, le mattonelle sono tutte annerite per via dei liquidi che colano dai sacchetti esposti la sera".

"Anche il verde è poco curato - fanno eco i vicini di bottega, coniugi titolari di un salone di bellezza - e quando cadono le arance selvatiche nessuno si prende la briga di rimuoverle. Non è mai entrato in funzione l'impianto di illuminazione, subito allagatosi per via di infiltrazioni d'acqua. E qualcuno ha fatto il furbo con le panchine in marmo, facendole arrivare misteriosamente davani il proprio negozio per attirare la clientela". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E poi ci sono i residenti che abitano nelle vicinanze degli ascensori in muratura della metro mai utilizzati. "Ogni mattina, quando usciamo di casa, il cattivo odore è insopportabile. Dietro questi ascensori inutili, la gente maleducata viene a fare i suoi bisogni indisturbata. Chiediamo più controlli e più pulizia. La situazione è insostenibile specialmente ora che è arrivata l'estate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento