Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca Via Umberto / Corso Sicilia

Corso Sicilia, aggredito con un coltello perché musulmano

L'aggressore, un pregiudicato catanese, ha assalito un giovane ivoriano di 29 anni per motivi religiosi. La vittima si è prontamente difesa tirandogli in testa un pietra trovata per strada

Foto di repertorio

Stamattina una violenta lite è scoppiata in corso Sicilia tra un catanese e uno straniero della Costa d’Avorio per motivi religiosi.

Secondo un prima ricostruzione dei carabinieri il catanese, un pregiudicato di 39 anni, era appena uscito di casa quando ha incontrato il giovane ivoriano di 29 anni, con lo status di rifugiato politico, al quale avrebbe chiesto se fosse di religione musulmana.

L’africano ha risposto di “si” e l’uomo all’improvviso lo ha aggredito con un coltello da cucina. A questo punto la vittima si è difesa colpendo il suo aggressore alla testa con un pietra trovata per strada.

L’aggressore in passato è stato accusato di reati contro il patrimonio e già sottoposto a Tso per problemi psichici. L’uomo è ora  ricoverato all’ospedale Garibaldi con alcune ferite alla testa e al viso ed è in attesa di essere sottoposto a una perizia psichiatrica.

L’ivoriano ha riportato ferite da taglio al volto guaribili in pochi giorni ed è stato già dimesso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corso Sicilia, aggredito con un coltello perché musulmano

CataniaToday è in caricamento