Delegazione di giovani leghisti allontanata dal corteo "Fridays for future"

E' quanto sostiene il coordinatore del Movimento giovanile leghista, Luca Toccalini. "Solidarietà ai ragazzi della Lega cacciati dal corteo per l'ambiente a Catania e insultati a Milano e Forlì"

Una delegazione di giovani leghisti è stata allontanata dal corteo 'Fridays for future', a Catania, mentre altri ex lumbard "sono stati insultati" a Milano e Forli': è quanto sostiene il coordinatore del Movimento giovanile leghista, Luca Toccalini. "Solidarietà ai ragazzi della Lega cacciati dal corteo per l'ambiente a Catania e insultati a Milano e Forlì - afferma il deputato leghista - A differenza della sinistra e dei sindacati, ci siamo presentati in tante piazze italiane senza bandiere di partito, ma nonostante questo una certa parte politica a suon di chiacchiere vuole intestarsi una battaglia che non è loro, ma di tutti i cittadini". "Ringrazio - conclude - i tantissimi giovani che ci hanno incitato a non mollare, insieme a loro nelle prossime settimane costruiremo un manifesto per l'ambiente con proposte concrete per il Paese".

Il corteo a Catania

A Catania, il corteo è partito da piazza Roma, per poi percorrere la via Etnea e concludere la marcia in piazza Università. Gli attivisti, a fine manifestazione, consegneranno al comune di Catania la richiesta di varare un provvedimento sull'emergenza climatica. In particolare le rivendicazioni sul piano locale sono: azzeramento delle emissioni nette di gas serra del Comune di Catania entro il 2030; incentivare la mobilità sostenibile (tra cui potenziare il trasporto pubblico locale, favorire l’uso delle biciclette, estendere le ZTL e le aree pedonalizzate), potenziare il sistema di raccolta differenziata, impegno concreto nella piantumazione di alberi e nella riduzione della plastica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Chiediamo la transizione immediata dal modello fossile a quello delle energie pulite e rinnovabili, per evitare all'Italia, all'Europa e al mondo intero gli effetti degli sconvolgimenti climatici: catastrofi naturali, gravi carestie e i conseguenti fenomeni migratori fuori scala”, dichiara Sofia Tortorici, referente di Fridays For Future Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Incidente autonomo in Tangenziale, traffico in tilt: un ferito grave

  • Operazione antidroga, sequestrati 1.300 chili di marijuana: 6 arresti

  • Ricette false per ottenere i rimborsi, due medici sospesi ed otto farmacisti indagati

  • Coronavirus, commercialista di Biancavilla morto al San Marco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento