"Change the way", studenti in piazza per diritto allo studio e tagli all’istruzione

Presi di mira gli istituti di credito: i manifestanti hanno lanciato rotoli di carta igienica contro le vetrate. Bloccato per alcune decine di minuti il traffico in via Gabriele D’Annunzio a causa di un sit in effettuato all’incrocio con via Vittorio Emanuele Orlando

Il centro di Catania, oggi, è stato teatro di cortei. Oltre ai sindacati, sono scesi in piazza anche gli studenti. Lungo corso Italia, piazza Verga e corso delle Provincie ha marciato il corteo degli studenti delle scuole superiori catanesi, in protesta per il diritto allo studio ed i tagli all’istruzione. 

Presi di mira gli istituti di credito: i manifestanti hanno lanciato rotoli di carta igienica contro le vetrate. Bloccato per alcune decine di minuti il traffico in via Gabriele D’Annunzio a causa di un sit in effettuato all’incrocio con via Vittorio Emanuele Orlando. La protesta si è poi conclusa senza incidenti nei pressi del Provveditorato agli studi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Oggi più che mai, in questo periodo di grave crisi economica, come studenti sentiamo l'esigenza di un cambiamento radicale che parta dalla scuola - spiega in una nota la Rete degli studenti Sicilia - che dovrebbe avere il ruolo di far crescere dei veri cittadini, consapevoli e capaci di scegliere liberamente il proprio futuro, al di là della loro condizione economica e sociale. La scuola oggi purtroppo a causa delle politiche sbagliate fatte in questi anni dai diversi governi non riesce a ricoprree questo ruolo. Il diritto ad accedere ai più alti gradi dell’istruzione  è un fondamentale diritto umano su cui si deve basare un nuovo concetto di sviluppo e un nuovo modello di società. Vogliamo quindi un cambiamento reale nel finanziamento della scuola pubblica, che possa garantire a tutti i giovani il libero accesso al sapere. Per ribadire l'importanza di questa ricorrenza e per chiedere un vero cambiamento del Paese, la la Rete degli Studenti Medi, con lo slogan "Change the way", ha organizzato in tutta la Sicilia le iniziative di protesta". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento