Corteo studenti - forconi, in pochi per paralizzare la città

Dovevano paralizzare la città. Allerta traffico era stata lanciata da alcuni organi di stampa. Ma il corteo studenti-forconi ha fatto fatica a partire. Dovevano anche "liberare" i tre "padri di famiglia che, da giorni, sono incatenati davanti alla Serit

Dovevano paralizzare la città. Allerta traffico era stata lanciata da alcuni organi di stampa. Ma il corteo studenti-forconi ha fatto fatica a partire. Dovevano anche "liberare" i tre "padri di famiglia che, da giorni, sono incatenati davanti alla Serit. Ma niente di tutto ciò è accaduto. 

Arriviamo in piazza Università dove ad attenderci c'è uno sparuto gruppo di manifestanti dei Forconi. Tra striscioni e poche bandiere sventolanti, tra proteste e appelli alle istituzioni, stride quell'albero di Natale del Comune che comincia a prendere forma e luce.

Ci spostiamo in Corso Sicilia. Davanti alla Serit c'è poca gente. I "tre padri di famiglia" - incatenati da mercoledì - sono stanchi e provati. Chiediamo se sanno di un corteo che dovrebbe venire a liberarli e rispondono di non essere d'accordo con questa iniziativa. "I Forconi ci stanno strumentalizzando - dichiara Delfo Malpasso, artigiano di Lentini con un'attività commerciale a Catania - Le istituzioni non si sono viste. Solo la Digos ci ha fatto compagnia in queste notti di protesta. Noi non siamo Forconi, siamo padri di famiglia che denunciano la pressione fiscale insostenibile e puntano il dito ai costi elevati della politica, la crisi delle istituzioni, attaccando esplicitamente l'operato della Serit e di Equitalia".

"Scongiurato" il salvataggio, torniamo in piazza Stesicoro. Chiediamo alle forze dell'ordine se hanno visto passare un corteo e ci segnalano un gruppo di studenti che ha appena percorso la via Etnea. Si tratta di ragazzi in gita. Numerosi, molti di più di quelli che - dopo poco - spunteranno ai Quattro Canti minacciando il traffico della città.

Ecco che l'allarme traffico è rientrato. Un piccolo corteo al grido di "Uniti, Uniti", dietro uno striscione "Italia Sovrana".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento