Bomba alla tabaccheria di Librino, si costituisce il complice

E'coetaneo della vittima di 19 anni, Agatino Cristian Giustino, morto due giorni fa in seguito all'esplosione di un ordigno

Si e' costituito ieri il complice, coetaneo della vittima di 19 anni, Agatino Cristian Giustino, morto due giorni fa in seguito all'esplosione di un ordigno che avevano piazzato nel popoloso quartiere di Librino davanti a una rivendita automatica di sigarette di una tabaccheria. Il giovane, dopo l'interrogatorio, e' stato denunciato per tentativo di furto aggravato, detenzione e trasporto illegale di materiale esplodente e per morte per conseguenza di altro reato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento