rotate-mobile
Cronaca San Cristoforo

Segrega una 16enne e la costringe a prostituirsi al Porto: romeno arrestato

L'aveva rinchiusa in un'abitazione di San Cristoforo. Aveva spinto la ragazza a trasferirsi in Italia con la falsa promessa di un lavoro da badante

Ciui Ovidiu, 37enne romane è stato arrestato dalla squadra mobile di Catania per sfruttamento della prostituzione minorile. Già in una precedente indagine della polizia etnea si era accertato che una 16enne romena era stata spinta a trasferirsi in Italia dall'uomo e da una connazionale, Mariana Ozsvat, con la falsa  promessa di farla lavorare come badante. La giovane invece era stata segregata in un'abitazione di San Cristoforo e costretta a prostituirsi tutte le notti al porto di Catania.

Già il 13 marzo scorso la squadra mobile aveva fermato Mariana Ozsvat, mentre il suo complice era risultato irreperibile. L'uomo è stato poi rintracciato nei pressi della stazione ferroviaria dagli agenti delle volanti domenica mattina, perché si era reso responsabile la notte prima di una rapina aggravata e nell'occasione è stato tratto in arresto e rinchiuso nel carcere di piazza Lanza.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Segrega una 16enne e la costringe a prostituirsi al Porto: romeno arrestato

CataniaToday è in caricamento