Crisi nel settore delle costruzioni, sindacati: "Oggi mobilitazione"

A questa iniziativa hanno aderito le organizzazioni imprenditoriali di settore e gli Ordini professionali degli Ingegneri e degli Architetti. A renderlo noto sono i segretari di Filca Cisl, Fillea Cgil e Feneal Uil Nunzio Turrisi, Giovanni Pistorio e Francesco De Martino

“La crisi nel settore delle Costruzioni ha già causato a Catania la perdita di oltre 30mila posti di lavoro tra lavoratori diretti e indotto. Intanto, questa resta terra di incompiute. Ci riferiamo, innanzitutto, alle verifiche di tenuta antisismica e alle opere di consolidamento strutturale degli edifici scolastici". Per sollecitare l’avvio di questi progetti, le organizzazioni di categoria Fillea, Filca e Feneal insieme con Cgil, Cisl e Uil hanno indetto per oggi  una giornata di mobilitazione del settore con sit-in dalle 9 alle 12 sotto gli uffici del Provveditorato agli Studi in via Coviello a Catania.

A questa iniziativa hanno aderito le organizzazioni imprenditoriali di settore e gli Ordini professionali degli Ingegneri e degli Architetti. A renderlo noto sono i segretari di Filca Cisl, Fillea Cgil e Feneal Uil Nunzio Turrisi, Giovanni Pistorio e Francesco De Martino.

“Coinvolgendo anche le strutture sindacali del settore della Scuola- dichiarano nella nota- abbiamo chiesto per domani un incontro con il dirigente del Csa (ex Provveditorato agli Studi) per fare il punto della situazione rispetto alle condizioni delle scuole etnee, anche in riferimento al cosiddetto progetto ”#scuolebelle #scuolenuove #scuolesicure” del governo Renzi che ha stanziato molte centinaia di milioni di euro nel Paese, utilizzando anche il Fondo di Sviluppo e Coesione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

”Troppi proclami da parte della politica, ma nessun fatto concreto – si legge nella nota – Con questa mobilitazione di settore, quindi, intendiamo da un lato ribadire la seria condizione di disagio cui versano i lavoratori edili e, dall’altro, contiamo di avviare una serie di interlocuzioni con le istituzioni locali per sbloccare i lavori pubblici immediatamente cantierabili. Questa manifestazione, peraltro, vuole rilanciare i contenuti delle iniziative sindacali, tra cui la grande marcia dei Cappelli di Carta, che avevano portato alla istituzione di una conferenza permanente presso la Prefettura di Catania. Il sit-in in via Coviello, che rientra nel piano di mobilitazione deciso nell’ultimo esecutivo unitario regionale di categoria lo scorso 6 marzo a Enna, è una delle tante iniziative promosse da Filca-Feneal – Fillea nell’ambito dell’intero territorio regionale per tentare un risveglio della politica dinanzi ai gravi disagi e alle disastrose condizioni di centinaia di migliaia di famiglie catanesi e siciliane”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento