Crisi Pubbliservizi, Ugl: "Per adesso solo chiacchere, vogliamo concretezza"

Lo dichiarano il segretario generale territoriale Giovanni Musumeci e il segretario provinciale della federazione Ugl igiene ambientale Santo Gangemi, all’indomani dell'incontro con il primo cittadino Enzo Bianco, con i dirigenti dell’ex provincia etnea e con l’amministratore unico Silvio Ontario

“Abbiamo ascoltato con rispetto ed attenzione le proposte messe sul tavolo di confronto dal sindaco della Città metropolitana sulla vertenza Pubbliservizi, ma nonostante ciò continuiamo a nutrire grandi perplessità e, per questo, non sciogliamo la riserva.”

Lo dichiarano il segretario generale territoriale Giovanni Musumeci e il segretario provinciale della federazione Ugl igiene ambientale Santo Gangemi, all’indomani dell'incontro con il primo cittadino Enzo Bianco, con i dirigenti dell’ex provincia etnea e con l’amministratore unico Silvio Ontario.

“Dopo le recenti esperienze il grado di diffidenza è aumentato e ci sembra adesso di essere davanti all’ennesimo bluff. Vogliamo infatti vedere le carte prima di dare il nostro assenso, documenti che devono avere riferimenti certi ed inequivocabili. La sequela di situazioni che si è sviluppata negli ultimi mesi ha insegnato tanto – proseguono – perché oggi all’incontro si è ripresentato il tandem che ha gestito la vicenda societaria da aprile a settembre, conducendola a questo livello di gravità e, pertanto, non vediamo come si possa in un sol colpo recuperare il tempo perduto. In attesa quindi di vedere elementi concreti, in accordo con i lavoratori abbiamo intanto sospeso ogni forma di protesta, mantenendo comunque lo stato di agitazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento