La Croce Rossa consegna farmaci a domicilio gratuitamente

La consegna è garantita a soggetti tumorali over 65 o in condizioni di particolare disagio sociale

Il Comitato della Croce Rossa di Catania ha attivato, già dallo scorso lunedì, un centralino per emergenza sociale. Attraverso il numero unico 3346940411, attivo dalle ore 7 alle ore 21, un operatore risponderà ai bisogni della comunità catanese più in difficoltà. Gli anziani e le persone con malattie invalidanti sono le categorie più colpite da questo virus e, talora, la situazione viene ulteriormente aggravata dalla solitudine e dalla non autosufficienza.

“Uno spazio di ascolto e la possibilità di parlare con un esperto per gestire meglio, a livello emotivo, quanto ci sta accadendo – dichiara Stefano Principato –. E' un’attività necessaria per chi è solo e, talora, con patologie invalidanti. La consulenza è fornita gratuitamente dai volontari, ogni giorno, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. Alla stessa categoria di soggetti, soli, privi di rete familiare a supporto, con patologie invalidanti e utilizzando anche il criterio dell’età (persone di età superiore ai 65 anni) si rivolge il servizio di consegna a domicilio di beni di prima necessità quali spesa e farmaci attraverso il numero unico 3346940411 attivo dalle ore 07alle ore 21. Abbiamo poi fatto un ulteriore passo avanti e, sempre nell’ottica di far sentire la propria vicinanza alle fasce vulnerabili della popolazione, in un periodo in cui i rapporti umani sono limitati dall’ostacolo del non contatto fisico, la Croce Rossa Italiana  di Catania ha firmato un protocollo d’intesa con l’Asp Catania per garantire la consegna dei farmaci a domicilio a soggetti tumorali over 65 o in condizioni di particolare disagio sociale” .

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La consegna dei farmaci a domicilio a questa tipologia di soggetti, in collaborazione con Asp Catania, si configura come un servizio unico a livello regionale, totalmente gratuito e svolto dai volontari dalla C.R.I. Catania che si recheranno presso la farmacia ospedaliera per ritirare e consegnare il farmaco a domicilio. “Ci tengo ad evidenziare – dichiara il Presidente del Comitato etneo , Stefano Principato che, come ogni servizio da noi erogato, anche la consegna dei farmaci è totalmente gratuita e a carico di Croce Rossa Catania. Ringrazio per la particolare sensibilità dimostrata il Direttore generale dell’Asp di Catania, Dott. Maurizio Lanza, il Sindaco di Catania, Salvo Pogliese, l’Assessore al ramo, Giuseppe Lombardo e in modo particolare i nostri volontari, vero cuore pulsante della nostra associazione, che, adeguatamente formati e consapevoli dello sforzo che richiede questo particolare periodo di emergenza nazionale, agiscono h24, sempre lì dove c’è bisogno, soprattutto in un periodo in cui bisogna limitare i contatti fisici ma non quelli umani".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparatoria in viale Grimaldi, coinvolte almeno sei persone: due i morti

  • Sparatoria in viale Grimaldi, si scava nel mondo della droga per cercare il movente

  • Coronavirus, Musumeci firma nuova ordinanza: cosa cambia adesso in Sicilia

  • Cancro al colon-retto, nuova tecnologia per la diagnosi precoce

  • Dopo una festa alla Playa accusa i sintomi del Coronavirus, minorenne positivo in isolamento domiciliare

  • Incidente mortale a Trecastagni, perde la vita un minorenne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento