Crollo in via Crispi, un morto e quattro feriti: una bambina in gravi condizioni

L'edificio posto all'incrocio tra via Archimede e via Crispi, era composto da sei appartamenti. Sul posto diverse squadre di vigili del Fuoco, polizia, carabinieri e 118

Foto ADG

Una intera palazzina è crollata nel cuore di Catania, in via Francesco Crispi 111, intorno alle due e trenta di domenica notte. Secondo quanto emerge da una prima ricostruzione, pare che il disastroso evento sia dovuto ad una fuga di gas.

GUARDA IL VIDEO

L'edificio, posto all'incrocio tra via Archimede e via Crispi, era composto da sei appartamenti, secondo i testimoni tutti abitati. Sul posto intervenute diverse squadre di vigili del fuoco, oltre a polizia, carabinieri e 118.

Sono cinque, tra cui un'anziana deceduta e una bambina, le persone estratte dalle macerie. La bimba e sua madre sono state portate all'ospedale Garibaldi Nesima. La piccola, di 10 mesi, è arrivata al nosocomio in codice rosso e c'è allarme per le sue condizioni di salute. Il padre è marocchino e al momento dell'esplosione non era in casa, è stato avvertito telefonicamente dell'accaduto e, ha riferito:"Non ci ho visto più dagli occhi per la rabbia e il dolore". L'uomo, infatti, arrivato dopo al pronto soccorso, avrebbe urlato e colpito degli oggetti ferendosi ad una mano, poi medicata sul posto. La madre della piccola invece è italiana ed è ricoverata nello stesso ospedale.

Gli altri feriti sarebbero in altri due ospedali, uno in codice rosso, intubato, non può parlare. I vigili del fuoco hanno operato con molte squadre, tre di Catania una di Acireale e due autoscale. Sul posto, in aiuto al comando locale, anche i vigili del fuoco di Enna.

L'INTERVENTO DEI VIGILI DEL FUOCO:VIDEO

Gravi danni si sono registrati anche negli edifici adiacenti. In corso le valutazioni di agibilità. Il comune di Catania ha inviato sul posto propri operai e dirigenti. Spiegano che nel palazzo non c'è fornitura di gas metano e che l'esplosione sarebbe legata quindi alla deflagrazione di bombole di gas. 

Disastro colposo è l'ipotesi di reato alla base dell'inchiesta disposta dal procuratore della Repubblica di Catania.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Sparatoria in centro commerciale dopo litigio: un ferito grave

  • Covid-19: la differenza tra test sierologico, tampone rapido e tampone molecolare

  • Tentato omicidio al centro commerciale, il 19enne ha utilizzato pistola con matricola abrasa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento