menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nella foto Damiano Cantone sul suo profilo Facebook

Nella foto Damiano Cantone sul suo profilo Facebook

Stabili le condizioni del medico catanese coinvolto in disastro aereo

Ieri pomeriggio Damiano Cantone era stato trasferito nella capitale a Juba, con un elicottero della missione Unmiss, in collegamento con l'Unita' di Crisi della Farnesina

Non destano particolare preoccupazione le condizioni di salute del medico catanese Damiano Cantone, sopravvissuto all'incidente aereo di Yirol, avvenuto ieri. Nella mattina di oggi e' stato trasferito a Nairobi, in Kenya. A renderlo noto con un comunicato e' la stessa Ong per cui lavora, Cuamm.

"Siamo sempre stati in collegamento con il nostro staff dell'ospedale di Yirol - si legge sul sito istituzionale di Cuamm - che ha prestato a Damiano i primi soccorsi, e da subito abbiamo avuto conferma che era vivo e in buone condizioni generali. Ha subito dei traumi, inevitabili vista la violenza dell'impatto, ma non e' mai stato in pericolo di vita. Insieme al sollievo per Damiano, per la sua famiglia e per la famiglia del Cuamm di cui fa parte, grande e' stato il dolore per le 18 vittime, di cui quattro bambini".

Ieri pomeriggio Damiano Cantone era stato trasferito nella capitale a Juba, con un elicottero della missione Unmiss, in collegamento con l'Unita' di Crisi della Farnesina e l'ambasciata italiana ad Addis Abeba. Accompagnato dalla coordinatrice a Juba, questa mattina ha raggiunto Nairobi, dove e' stato sottoposto a ulteriori approfondimenti diagnostici. Il medico catanese era diretto a Yirol, appassionato e motivato avrebbe di li' a poco raggiunto il team del Cuamm per far quello per cui si era preparato e che aveva lungamente atteso e desiderato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

social

Covid-19 e meteo: come le temperature agiscono sul virus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento