menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bilancio, piano di riequilibrio: botta e risposta tra Arcidiacono e Girlando

Il vice presidente Arcidiacono commenta i numeri presentati dall'amministrazione, ritenendoli non veritieri.L'assessore al bilancio risponde fornendo il documento di anticipazione di tesoreria 2013

Dopo la tanto discussa conferenza sul piano di riequilibrio etneo nel corso del quale l'amministrazione comunale ha reso noti i numeri e i debiti della città, è esplosa la polemica tra Sebastiano Arcidiacono e l'assessore Girlando.Il vice presidente vicario ha espresso numerosi dubbi sui dati presentati dal sindaco Enzo Bianco nel corso dell'incontro ritenendo che siano troppo "distanti" da quelli forniti dalla Corte dei conti.

"Sono perplesso - ci dice Sebastiano Arcidiacono - qualcosa, anzi più di qualcosa non torna. Il valore di anticipazione della tesoreria dato dall'amministrazione è di 123 milioni e non è credibile. Pur non volendo alimentare una inutile guerra di cifre che inspiegabilmente si vorrebbe sollevare, devo puntualizzare che i dati sulle anticipazioni di cassa che hanno effettivo valore contabile sono solo quelli medi riferiti all’anno di competenza e non certo quelli momentanei di una determinata data. La corte dei conti, conclude il vicepresidente del consiglio comunale - infatti, certifica solo il dato medio annuale della scopertura di tesoreria, come peraltro hanno correttamente attestato gli uffici della ragioneria generale che su precisa richiesta di accesso agli atti mi hanno consegnato i dati riferiti alle annualità".

L'assessore al bilancio del comune di Catania non ci sta e fornisce un documento, come potete vedere in foto, che intende confermare esattamente quanto detto in conferenza stampa sabato scorso con il Sindaco.

documento-2

 Girlando mostra nero su bianco che la cifra annunciata in conferenza coincide con quella presente al passaggio di consegna tra le due amministrazioni, avvenuto il 13 giugno 2013

. Arriva immediata un'ulteriore precisazione di Arcidiacono: " dobbiamo lavorare per il bene della città - ci dice il vicepresidente del consiglio comunale - quindi guardare dati oggettivo, che faccia riferimento agli ultimi anni. Personalmente - conclude Arcidiacono - ho solo osservato i numeri dal 2012 al 2015 e ho consegnato un documento, ( in foto) alla cittadinanza e a tutto il consiglio comunale per aprire un dibattito costruttivo. I dati di anticipazione di un solo momento storico non servono a nulla, guardiamo i numeri in maniera complessiva, solo così potranno essere utili per il futuro lavoro da fare".

Dati anticipazione di tesoreria-2 Dati anticipazione di tesoreria-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

social

Forno a microonde: quali cibi non cucinare al suo interno

Alimentazione

Aglio: tipologie, proprietà e benefici

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento