Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Ritorna a crescere il numero di passeggeri in transito dall'aeroporto di Catania

Nel mese di luglio 2021 i passeggeri sono stati 842.000 contro i 403.490 dell’anno precedente, con un incremento percentuale del 108,68% rispetto al 2020

I dati sul traffico dell'ultimo bimestre presso l'aeroporto di Catania segnano una ripresa costante dei transiti che, a meno di brusche frenate dovute all’emergenza pandemica, dovrebbero essere destinati a crescere. Nei mesi di giugno e luglio 2021, come reso noto dalla Sac, lo scalo etneo ha visto un progressivo aumento dei passeggeri sia in arrivo che in parenza; performance che, secondo l’ufficio Commerciale e Marketing della Società di gestione dell’aeroporto di Catania, si replicheranno nei mesi di agosto e settembre 2021.

La crescita, avviata nel mese di giugno 2021 quando i passeggeri sono stati 585.830 contro 1.038.957 de 2019 (-45,54%), ha subito un ulteriore slancio nel mese appena concluso. Nel mese di luglio 2021 i passeggeri sono stati 842.000 contro i 403.490 dell’anno precedente, con un incremento percentuale del 108,68% rispetto al 2020. Numeri importanti che restano incoraggianti anche se paragonati al 2019, quando i passeggeri sono stati 1.114.763, (-24,47%).

Ad agosto 2021, l’incremento è ancora maggiore: nel mese appena iniziato sono previsti infatti 950.000 passeggeri rispetto ai 1.127.529 del 2019 (-15,74%). Nel mese di settembre, se le previsioni dovessero essere confermate, i passeggeri in transito saranno 820.000 contro 1.052.962 del 2019 (-22,12%).

L’aumento progressivo del numero di passeggeri ha imposto alcuni accorgimenti per garantire il rispetto delle regole dettate dai governi nazionale e regionale per contenere la pandemia, ha spinto la Società di gestione dell’aeroporto di Catania a mettere in campo alcune azioni per agevolare l’utenza, andando incontro alle esigenze dei viaggiatori pur nel rispetto delle prescrizioni. 

Area Kiss & Fly

Dal 23 luglio, è stato ripristinato il traffico veicolare sulla rampa partenze. La riapertura della corsia sopraelevata, riservata esclusivamente alle automobili private -sono dunque esclusi gli autobus, i minivan, le navette, i taxi e i noleggi con conducente- è stata fortemente voluta per agevolare la viabilità aeroportuale, snellendo i sempre più consistenti flussi veicolari e consentire agli accompagnatori di poter lasciare i passeggeri e scaricare i bagagli. 

Parcheggi e promozioni

E' stata estesa la mezz’ora gratuita di sosta in tutti i parcheggi. Non solo nei P5 e P6, dove tra l’altro prosegue la promozione Premium con la tariffa speciale di 2 euro al giorno: in tutte le altre strutture gestite da Sac (P1. P2 e P3) si può lasciare l’auto per 30 minuti senza pagare. Un’iniziativa per consentire il carico e scarico dei bagagli e l’attesa in sicurezza dei propri cari. 

Tamponi e controlli sanitari

Dal 19 luglio 2021, è stato avviato nuovamente lo screening dei passeggeri in arrivo all’aeroporto di Catania, come disposto dal presidente della Regione, Nello Musumeci. Sac ha messo a disposizione delle autorità sanitarie l’area per effettuare i tamponi, allestita all’interno del Terminal B, i cui spazi sono stati riadattati per consentire di ottemperare a quanto disposto dal Governo Regionale. 

"Nel mese di luglio abbiamo registrato un aumento del traffico passeggeri che, con grande sorpresa rispetto alle previsioni, si è avvicinato a quello registrato prima dello scoppio della pandemia da Covid 19 – afferma l’amministratore delegato della Sac, Nico Torrisi. Siamo prudentemente ottimisti anche considerando i dati previsti per i mesi di agosto e settembre, ma dobbiamo guardare al futuro con grande cautela e continuare a essere estremamente prudenti e attenti, rispettando le disposizioni. Nonostante le difficoltà e pur in un anno complicato come quello appena passato, il comparto aereo ha comunque dimostrato di saper reagire e di rispondere immediatamente alle esigenze del Paese”.

“Il procedere della campagna vaccinale ci dà speranza e ci incoraggia a guardare con moderato ottimismo al futuro– aggiunge il presidente della Sac, Sandro Gambuzza. I numeri in continua evoluzione ci costringono però a restare vigili e prudenti: non dobbiamo essere allarmisti, ma richiamare tutti, passeggeri, accompagnatori e personale aeroportuale, a rispettare tutte quelle norme che, speriamo, riescano a tenere lontano questo virus. Siamo ancora distanti dalla normalità e solo con comportamenti individuali corretti possiamo sperare di lasciarci questo incubo alle spalle prima possibile”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritorna a crescere il numero di passeggeri in transito dall'aeroporto di Catania

CataniaToday è in caricamento