Cronaca

La Uil etnea dice no al ddl Pillon con un convegno

Una presa di posizione netta, emersa nel corso del convegno “Progetto Donna”

Da Catania la Uil dice “no, no assolutamente no!” al “ddl Pillon” sull’affido condiviso e il mantenimento dei figli in caso di separazione dei genitori. Una presa di posizione netta, emersa nel corso del convegno “Progetto Donna” che s’è tenuto oggi su iniziativa dell’organizzazione sindacale nella sala “Mico Geraci” di via Sangiuliano. Al centro del dibattito pure mobbing, stalking e violenza di genere per affermare “anche oltre l’8 marzo” i diritti delle donne, come sottolineato da Enza Meli nel suo discorso di saluto a una platea affollatissima. “Di questi temi si dovrebbe parlare sempre, non solo nella Giornata della Donna. Soprattutto - sottolinea la segretaria generale della Uil di Catania - bisognerebbe parlarne con i signori uomini, già in età scolare, perché le radici dell’odio affondano lì e lì vanno sradicate. Uil Pari Opportunità e Centro ascolto Uil Mobbing e Stalking lavorano quotidianamente a tutto campo, nella consapevolezza della complessità e della profondità del fenomeno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Uil etnea dice no al ddl Pillon con un convegno

CataniaToday è in caricamento