Il decano dell'ateneo illegittimo? Associazione Trasparenza e Merito chiede commissariamento

Emerge un precedente giudiziario nei confronti dell'attuale e provvisoria guida che traghetterà l'università verso le elezioni del rettore. Si tratta del professore Vincenzo Di Cataldo

I tormenti dell'università di Catania sembrano non avere più fine. Dopo il terremoto giudiziario, le dimissioni del rettore e l'indizione di nuove elezioni arriva il dubbio che il decano dell'ateneo, il professor Vincenzo Di Cataldo, possa risultare incompatibile con il ruolo di guida temporanea dell'ateneo.

Il docente in passato è stato accusato di esercitare illegittimamente dei poteri attribuiti ad altri organi (nello specifico al rettore). A ricostruire la vicenda è una nota dell'associazione Trasparenza e Merito che ricorda quando il docente, preside della facoltà di giurisprudenza nel 2010, aveva escluso uno studioso, Riccardo Cavallo, da una valutazione comparativa per un assegno di ricerca in filosofia del diritto.

Il tar aveva dato ragione a Cavallo, illegittimamente escluso dalla procedura, e aveva condannato l’università di Catania non solo al pagamento delle spese processuali, ma anche al risarcimento dei danni per “perdita di chance”.

Così l'associazione chiede "per garantire tutte le componenti dell'università" un commissariamento, una via "tecnicamente percorribile proprio sulla base di quello stesso DLL del 1944, il quale prevede, in casi di decadenza del rettore per reati gravi o situazioni estreme (come quella in atto), la possibilità da parte del ministro, per decreto, di commissariare l'ateneo".

Questo decano, secondo l'associazione, "non appare legittimato a poter fissare le date dell'elezione, ma neppure di accreditarsi per rivestire, al momento, alcun ruolo apicale". Richiesta di commissariamento che era arrivata anche dalla politica, con un intervento della deputata grillina Simona Suriano.

Così in attesa delle nuove elezioni "balneari" continuano le polemiche dentro l'ateneo, sempre più nell'occhio del ciclone.

Potrebbe interessarti

  • Piazza Duomo, uomo salvato dai soccorritori della Misericordia: "Grazie ragazzi"

  • Sindrome del colon irritabile: i cibi da evitare

  • Smartphone, occhio al virus FinSpy

  • Come costruire un barbecue fai-da-te

I più letti della settimana

  • Bruno Barbieri a Catania per la penultima tappa di 4 Hotel: ecco gli sfidanti

  • Ritrovato lo studente Peppe Cannata, si trovava a Modica

  • Chiedono il "cavallo di ritorno", ma i falchi li arrestano a Picanello

  • Sezione "catturandi", eseguiti 9 ordini di carcerazione

  • Camion dei panini prende fuoco, i vigili del fuoco salvano le case vicine

  • Arrestato corriere della droga, nascondiglio "alla Diabolik" per la coca

Torna su
CataniaToday è in caricamento