Il decennale della Locanda del Samaritano: "Anni di disponibilità verso i meno fortunati"

Presenti a Catania dal 1893, chiamati dall’allora Cardinale Dusmet, i Missionari Vincenziani hanno aperto la Locanda nel 2010, con l’allora direttore padre Valerio Di Trapani

2010-2020: La locanda del Samaritano compie 10 anni dalla sua apertura. Dieci anni di sfide, sacrifici e disponibilità verso i meno fortunati con l'obiettivo di aprire nuove strutture in città.

Presenti a Catania dal 1893, chiamati dall’allora Cardinale Dusmet, i Missionari Vincenziani hanno aperto la Locanda del Samaritano nel 2010, con l’allora direttore padre Valerio Di Trapani, ai tempi anche Direttore della Caritas diocesana di Catania. Nel decennale dell’apertura della Locanda, il nuovo direttore padre Mario Sirica, ha voluto festeggiare l’anniversario portando a termine entro il 2020 altri due progetti di forte impatto sociale, una caffetteria solidale ed una sede per accogliere i padri separati in difficoltà economica. Tema quest’ultimo sempre più diffuso al centro di un work shop che si terrà nei prossimi mesi.

La Locanda nel frattempo continua a crescere in servizi e risposte sul territorio. La casa di accoglienza residenziale è aperta a persone che necessitano di un accompagnamento finalizzato al reinserimento sociale e persone che si trovano in stato di malessere psichico/fisico, tale da richiedere una accoglienza H24. In particolare, i fratelli ospiti possono presentare problematiche psichiatriche, dipendenza da sostanze; sono persone fuggite dai propri paesi di origine per motivi di guerra, di povertà, donne vittime di violenza domestica o coinvolte nel giro della tratta.


La casa è autogestita dalle persone accolte, con la presenza degli operatori, dei volontari e della supervisione dei Missionari Vincenziani. All’interno vengono offerti i seguenti servizi: orientamento al lavoro; consulenza legale;
corsi di alfabetizzazione della lingua italiana; supporto psicologico; laboratorio di teatro; attività giornalistica; mediazione culturale; accompagnamento ai servizi socio-sanitari.

Oltre la presa in carico delle persone accolte, la casa di accoglienza si pone l’obiettivo di sensibilizzare la comunità locale sulle problematiche di quanti si trovano in uno stato di povertà estrema, tramite tavole rotonde, convegni, attività di cineforum, cene multietniche, dibattiti.

In occasione del decennale ci saranno altre manifestazioni collegate all’evento: a Marzo la presentazione di un libro che racconta 10 storie di uomini e donne che hanno vissuto presso le strutture…. 10 storie di integrazione e di speranza; a Maggio il convegno sui padri separati che incontrano difficoltà nel mantenere relazioni serene soprattutto con i figli e l’intero contesto familiare; a Giugno - sempre 2020 - l’inaugurazione della casa per padri separati e i loro figli, 0 posti in più per i 10 anni.

Chiuderanno i festeggiamenti - a Dicembre 2020 - l’inaugurazione di una struttura polifunzionale che completa la ‘cittadella della carità’; questa struttura comprende la caffetteria solidale, il centro diurno e la nuova sala da pranzo per gli ospiti del dormitorio maschile. E ancora la nuova aula di registrazione per giovani, che
non prevede affitto , ma solo ore libere da dedicare ai fratelli ospiti, offrendo loro anche lezioni di musica e mini concerti solidali.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza regionale sul Coronavirus: obbligo di mascherina e più controlli

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Carabiniere preso a calci e pugni ad un posto di blocco da un 39enne

  • Incidente in Tangenziale, traffico in tilt: un ferito grave

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Operazione antidroga, sequestrati 1.300 chili di marijuana: 6 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento