Il degrado di Catania su Matrix, Pogliese: “La città in 5 anni è arretrata"

"Da catanese mi sento umiliato e profondamente offeso, per l'immagine che Catania ha dato di se' a tutta Italia. L'impietoso servizio di Matrix, andato in onda ieri sera, sul degrado di corso Sicilia, ha detto che il 'Re è nudo"

"Da catanese mi sento umiliato e profondamente offeso, per l'immagine che Catania ha dato di se' a tutta Italia. L'impietoso servizio di Matrix, andato in onda ieri sera, sul degrado di corso Sicilia, ha detto che il 'Re è nudo'". Lo afferma Salvo Pogliese, europarlamentare di Forza Italia e candidato sindaco del centrodestra, dopo il servizio che la trasmissione Matrix di Mediaset ha dedicato al corso Sicilia di Catania.

"In questi cinque anni - aggiunge Pogliese - Catania è rimasta ferma, bloccata e, forse, è anche arretrata. Una delle principali arterie cittadine, il corso Sicilia, la city, quello che, una volta, era il fiore all'occhiello della città è oggi una vergogna additata come emblema di degrado dalle televisioni nazionali. Verità come quelle mostrate dalla trasmissione Matrix non possono, di certo, essere smentite dalla grottesca inaugurazione di un semaforo pedonale o dalla panchina regalata a una piazza della città e sottratta a un'altra".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il servizio di ieri - sostiene il candidato a sindaco del centrodestra - ha mostrato che, per l'inerzia e incapacità di quest'amministrazione, lo Stato rischia di perdere l'esercizio della sua sovranità su un quartiere della nostra città. Discariche a cielo aperto, accampamenti di zingari ed extracomunitari clandestini, prostituzione e spaccio di droga in mano alla mafia nigeriana, abusivismo commerciale incontrollato e immondizia mai raccolta, sono le ferite che gli abitanti del quartiere portano addosso senza che nessuno si sia degnato di dare loro la benché minima rassicurazione del ripristino di ordinarie condizioni di vivere civile. La sbandierata cultura della legalità, in corso Sicilia, è solo uno sbiadito ricordo. È mancata - chiosa Pogliese - la programmazione, sono mancate le idee di riqualificazione urbana, è stato, del tutto, inesistente il dialogo con la cittadinanza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento