Largo Paisiello nel degrado, Sofia: "Serve un piano di recupero"

"Nel cuore della città ci troviamo di fronte ad una terra di nessuno dove la microcriminalità colpisce con una puntualità preoccupante" aggiunge il consigliere comunale

Per quanto grave, tutti gli scarichi della fontana di Largo Paisiello tappata con buste di plastica piene di stoffa, è un episodio che non deve stupire più nessuno. Da tempo uno dei salotti buoni della città è diventato un enorme bivacco per senza tetto, una bacheca dove imbrattare i muri e una pattumiera a cielo aperto dove abbandonare ogni tipo di rifiuto.

"Sono anni ormai che - afferma il consigliere comunale Carmelo Sofia - ribadisco la necessità di avviare sul largo Paisiello un piano di recupero radicale che dia respiro ai commercianti della zona e fermi l’odioso fenomeno dei raid vandalici. Teppisti qui imperversano appena si fa buio. Io stesso, durante le sedute comunali, ho più volte sottolineato la necessità di intervenire in questa parte di Catania attraverso una programmazione che fissi degli obiettivi nel breve, medio e lungo periodo. In cima alla liste delle richieste dei commercianti e dei residenti del quartiere, di cui io mi faccio portavoce, c’è il rispetto delle regole e pure la lotta al posteggio selvaggio che non risparmia strisce pedonali, marciapiedi e perfino le stradine limitrofe letteralmente chiuse dalle auto in sosta".

"Nel cuore della città ed a pochi passi dalla centralissima via Etna ci troviamo di fronte ad una terra di nessuno dove la microcriminalità colpisce con una puntualità preoccupante. Uno dei salotti buoni di Catania del passato che resta tale solo nei ricordi della gente. Oggi, purtroppo,  - conclude Sofia - la realtà e ben diversa e parla anche di un’enorme spazio dove bivaccano i senza tetto e dove gli angoli vengono usati come bagni. Cominciare qui con una straordinaria opera di pulizia vorrebbe dire lanciare un segnale preciso di vicinanza dell’amministrazione al quartiere."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento