Dehors, la giunta invia il regolamento al consiglio comunale

Disciplina la concessione agli esercizi commerciali di suolo pubblico e privato mediante la collocazione di strutture rimovibili. Il sindaco Bianco, “Lavoro di concerto con la Soprintendenza”

“A questo Regolamento, che adesso sarà sottoposto al Consiglio comunale, siamo giunti, visto il particolare pregio del nostro centro storico Patrimonio dell’Umanità, dopo un serrato e utilissimo confronto con la Soprintendenza”. Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco commentando la delibazione da parte della Giunta comunale del regolamento sui Dehors, illustrato ai colleghi dall’assessore al Commercio Nuccio Lombardo e che disciplina la concessione agli esercizi commerciali di suolo pubblico e privato mediante la collocazione di strutture rimovibili. Il documento è stato inviato alla Presidenza del Consiglio comunale che provvederà a trasmetterlo alle Commissioni consiliari competenti e, per un parere, alle Municipalità.

“Considerata – ha detto Lombardo - la complessità del nostro centro urbano, lo strumento che abbiamo messo a punto consente, attraverso la suddivisione di Catania in quattro zone, di mettere finalmente ordine nella situazione delle strutture rimovibili”. Lombardo ha sottolineato come alla stesura della bozza di regolamento si sia giunti tenendo conto prima di tutto delle disposizioni della Soprintendenza - che, per esempio, ha vietato le verande – ma anche delle associazioni dei commercianti e dei rappresentanti dei residenti nel Centro storico, con il conforto di un parere dell’Avvocatura comunale. Il Sindaco e l’Assessore hanno sottolineato come, dopo la delibazione, il confronto con le parti rimarrà comunque aperto per presentare eventuali ulteriori aggiustamenti al progetto complessivo che sarà poi illustrato, dettagliatamente, nel corso di una conferenza stampa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento