rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Devoto morto nella processione di S.Agata, si a maxi risarcimento

Un risarcimento danni di oltre 900 mila euro è stato assegnato ai familiari del devoto Roberto Cali’, travolto dal fercolo di San’Agata durante la salita di Sangiuliano 2004 e deceduto in seguito all'incidente. E' quanto stabilito dalla Corte d'Appello del Tribunale di Catania, che condanna al pagamento il Comitato per i Festeggiamenti Agatini, l’Arciodicesi di Catania e il Ministero dell’Interno

Un risarcimento danni di oltre 900 mila euro è stato assegnato ai familiari del devoto Roberto Cali’, travolto dal fercolo di San’Agata durante la salita di Sangiuliano 2004 e deceduto in seguito all'incidente. E' quanto stabilito dalla Corte d'Appello del Tribunale di Catania, che condanna al pagamento il Comitato per i Festeggiamenti Agatini, l’Arciodicesi di Catania e il Ministero dell’Interno.

In precedenza lo stesso presidente della Corte aveva espresso parere contrario ritenendo che “il blocco del patrimonio della Chiesa e delle risorse monetarie comporterebbe l’impossibilità di assolvere alle attività caritatevoli in favore di migliaia di cittadini che giornalmente vengono assistiti”. Roverto Cali’ morì il 7 febbraio a 22 anni, due giorni dopo essere stato travolto dalla calca attorno al fercolo della patrona di Catania, in seguito ad una vasta emorragia epatica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Devoto morto nella processione di S.Agata, si a maxi risarcimento

CataniaToday è in caricamento