Mafia, confisca di beni per i fratelli imprenditori Marino: il valore è di 2 milioni di euro

Nel 2014 erano stati arrestati dalla Dia di Catania nell'ambito dell'operazione 'Prato verde',insieme ad altre 28 persone vicine al clan dei Carateddi

La Direzione investigativa antimafia di Catania ha eseguito due decreti di confisca nei confronti dei fratelli imprenditori Franco e Salvatore Marino.

Nel 2014 erano stati arrestati dalla Dia di Catania nell'ambito dell'operazione 'Prato verde', in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip nei confronti di 28 persone accusate di essere tra vertici e fiancheggiatori del clan dei Carateddi, capeggiato dal boss Orazio Privitera, attualmente detenuto in regime di 41 bis.

Il provvedimento di confisca interessa aziende, fabbricati, terreni, automezzi e disponibilità finanziarie, per un valore complessivo di circa 2 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento