Mafia, sequestro di beni per oltre 20 milioni di euro ai vertici del clan Dominante

Aziende, immobili, terreni, autoveicoli e motoveicoli, nonché numerose disponibilità bancarie e finanziarie appartenenti ad un esponente di spicco della famiglia mafiosa aderente alla "Stidda"

Dalle prime ore della mattinata gli uomini della Direzione Investigativa Antimafia di Catania con la collaborazione del Centro Operativo di Roma e della Sezione Operativa di Catanzaro, stanno eseguendo il  sequestro beni emesso dal tribunale di Ragusa  su proposta di applicazione di misura di prevenzione personale e patrimoniale formulata dal Direttore della Dia, in sinergia con la Direzione Distrettuale Antimafia di Catania, diretta dal Procuratore Carmelo Zuccaro nei confronti di un esponente di spicco del clan mafioso “Dominante”, aderente alla Stidda, egemone a Vittoria e in tutta la provincia di Ragusa.

Il valore del patrimonio sottoposto a sequestro, comprendente aziende, immobili, terreni, autoveicoli e motoveicoli, nonché numerose disponibilità bancarie e finanziarie, è stimato complessivamente in oltre 20 milioni di euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento