Prova a scamparsela dicendo che si tratta di cannabis “light”: denunciato

I carabinieri di Licodia Eubea hanno denunciato un 48enne che teneva in casa oltre 300 grammi di marijuana

I carabinieri della stazione di Licodia Eubea, hanno denunciato un 48enne, poiché ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nello specifico i militari, a seguito di perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto circa 341 grammi di sostanza stupefacente di tipo marijuana, unitamente a circa un centinaio di semi di canapa. La sostanza era stata occultata in punti diversi dell’abitazione, sia nella camera da letto che nella cucina. In quella occaisone l’uomo, sostenendo che quanto ritrovato fosse cannabis “light”, ha mostrato uno scontrino come prova dell’acquisto della stessa, ma gli immediati accertamenti eseguiti dal Laboratorio di Analisi delle Sostanze Stupefacenti dei Carabinieri di Catania, hanno permesso di appurare che la sostanza conteneva un tasso di THC superiore a quello consentito per legge e che dalla stessa si sarebbero potute ricavare circa 82 dosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento