rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca

Differenziata, Crocetta: "Catania rischia il commissariamento"

Catania e Palermo rischiano il commissariamento perché "non hanno raggiunto gli standard richiesti d'incremento della differenziata in sei mesi" ha detto il governatore della Regione

Catania e Palermo sono ancora troppo indietro nella raccolta differenziata e "non hanno hanno raggiunto gli standard richiesti d'incremento della differenziata in sei mesi". Lo ha detto il presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta in conferenza stampa a Palazzo d'Orleans.

"Non possiamo consentire che gli sforzi che stiamo facendo - ha detto - siano vanificati dalle città capoluogo delle città metropolitane. Faremo una una riunione la prossima settimana, se i dati che abbiamo dovessero essere confermati sulla differenziata, non escludiamo il commissariamento".

A Catania lo scorso 3 ottobre ha preso avvio il quinto step della raccolta differenziata porta a porta. Al momento in città le famiglie coinvolte dovrebbe essere più di 18 mila.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Differenziata, Crocetta: "Catania rischia il commissariamento"

CataniaToday è in caricamento