rotate-mobile
Cronaca

Differenziata, Catania al 20% con lotti nord e sud in crescita: rimane il "problema" del centro

L'assessore Barresi: "Le multe stanno  ancora fioccando. Abbiamo venti pattuglie in campo e i controlli sono serrati. Nei prossimi giorni il consiglio comunale verrà chiamato ad adottare il regolamento per la videosorveglianza e finalmente potremo partire con un’azione sistematica  in tutta la città"

La raccolta differenziata a Catania va a passo di gambero ma c'è qualche segnale di crescita: dal misero 5-6% del 2018 siamo circa al 20% ma la strada è ancora lunga e impervia. A fare il punto su questa fase, difficile specie per la zona del centro, è stato l'assessore all'Ecologia Andrea Barresi con una nota. Fondamentalmente - come testimoniano i dati - nel lotto nord, che riguarda principalmente le zone di Canalicchio, San Giovanni Galermo e San Nullo, si differenzia più di tutti con una percentuale che si attesta al 47%.

Nel lotto sud, seppure gli step di avanzamento siano riferiti a meno del 60% delle zone, a oggi, principalmente Vaccarizzo, Villaggi a mare e San Giorgio, si è oltre il 35% di raccolta differenziata, indice destinato ad aumentare tra poche settimane con l’allargamento della raccolta dei rifiuti porta a porta al popoloso quartiere di Librino.

Barresi: "Risultati di straordinario valore"

“Risultati di straordinario valore - spiega l’assessore Andrea Barresi - frutto di un lavoro sinergico tra le aziende appaltatrici Super Eco ed Ecocar (affidatarie rispettivamente del lotto Nord e Sud) la SRR e il Comune che con l’ausilio della Polizia Locale ha dato colpi pesanti al fenomeno del conferimento irregolare dei rifiuti con multe a raffica, sia ai cittadini catanesi ma anche a tanti altri provenienti dai Comuni limitrofi per troppo tempo abituati a utilizzare Catania come una grande discarica. Basta fare un giro a San Giovanni Galermo o Vaccarizzo,  solo per fare degli esempi, per verificare che il fenomeno è stato ridotto di molto e che questi quartieri hanno operato una trasformazione in ottica di rispetto del contesto ambientale. I cittadini - continua Barresi - cominciano a collaborare mantenendo puliti gli spazi pubblici, agevolando il lavoro delle aziende della raccolta rifiuti che operano sul territorio, grazie anche alla consegna dei mastelli che sta proseguendo per coprire tutte le zone coperte dal porta a porta, anche questa novità assoluta per la nostra città”.

Le criticità

Le criticità maggiori insistono nel lotto centro, nello spazzamento (tema affrontato anche nel corso di un consiglio comunale straordinario) e nella formazione delle microdiscariche in città alimentate dagli incivili. Il nodo del lotto centro è legato all'attesa dei pronunciamenti della Giustizia Amministrativa per procedere all’aggiudicazione settennale con un  nuovo capitolato come nei lotti nord e sud, mentre - come recita la nota di Palazzo degli Elefanti - "il Comune e la Dusty nelle ultime settimane hanno attuato correttivi migliorativi nello spazzamento e nella raccolta dei rifiuti".

Sono state eliminate numerose discariche abusive ma molte ancora resistono per l’inciviltà di tanti, soprattutto nella vasta area dove vige il sistema della raccolta dei rifiuti tramite i cassonetti, fattori che messi  insieme frenano la crescita dei livelli di raccolta differenziata. Anche su questo aspetto Barresi è netto: ”Le multe stanno ancora fioccando – ha spiegato l’assessore all’ecologia-. Abbiamo venti pattuglie in campo e i controlli sono serrati. Nei prossimi giorni il consiglio comunale verrà chiamato ad adottare il regolamento per la videosorveglianza e finalmente potremo partire con un’azione sistematica in tutta la città". 

"Saranno oltre cento le telecamere che verranno installate come deterrente e che funzioneranno in collegamento con il reparto ambientale della  Polizia Locale che tramite i video irrogherà verbali di contravvenzione in via diretta, anche questo un fatto senza precedenti per Catania. Un  motivo in più per ribadire che la collaborazione dei cittadini, delle imprese e di tutte le organizzazioni sul territorio è indispensabile per rendere  Catania ancora più pulita”, ha aggiunto.

Le sanzioni 

Le statistiche dei pattugliamenti della Polizia Municipale riportano solo nel primo mese e mezzo del nuovo anno sono stati elevati 2110 verbali per il conferimento irregolare, di questi 1350 a cittadini catanesi e 760 a residenti in altri comuni. Sempre sul fronte del lotto centro, per aumentare i livelli di raccolta differenziata che attualmente sono fermi intorno al 10%, la Dusty d’intesa con il Comune e la SRR, in questi giorni sta informando i cittadini della porzione di territorio del porta a porta, che dal 21 febbraio verrà modificato il calendario del deposito giornaliero dei rifiuti, uniformato a quello dei lotti Centro e Sud.

nm

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Differenziata, Catania al 20% con lotti nord e sud in crescita: rimane il "problema" del centro

CataniaToday è in caricamento