Migranti, dirigente Polfer catanese lanciava insulti razzisti su fb: trasferito e denunciato

Il Ministero dell'Interno ha messo nero su bianco le sanzioni in risposta ad un'interpellanza presentata dal deputato Beretta

Gioacchino Lunetto, il poliziotto catanese che aveva lanciato insulti razzisti sul proprio profilo facebook contro i migranti, è stato denunciato dalla Digos, sospeso dal servizio per un mese e trasferito da Catania in altra sede per incompatibilità ambientale.

A metterlo nero su bianco è il Ministero dell'interno, in particolare il viceministro Filippo Bubbico, in risposta ad un’interpellanza parlamentare con cui il deputato nazionale del Partito Democratico Giuseppe Berretta aveva voluto denunciare la vicenda, di cui si era reso protagonista il dirigente della polizia ferroviaria di Catania.

“Un fatto grave, che si è concluso con sanzioni esemplari nei confronti del funzionario di Polizia – commenta il deputato etneo del PD – Gli insulti razzisti contro i migranti, le minacce, l’odio insito nelle parole di Lunetto erano inaccettabili, a maggior ragione perché ad esprimerle è stato un rappresentante dello Stato”. I provvedimenti adottati dal capo della polizia e dal Ministero dell’Interno – conclude Berretta – rendono giustizia ai tantissimi appartenenti alle forze dell’ordine e semplici cittadini che hanno preso le distanze da certi atteggiamenti razzisti e xenofobi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento