Cronaca

Una discarica abusiva dentro il porto di Catania, interviene la polizia

L'ingente massa di rifiuti era il "biglietto da visita" che i crocieristi erano costretti a vedere una volta arrivati in città

Una discarica all'interno del porto di Catania. L'ha scoperta la polizia di frontiera di Catania che lo scorso 19 dicembre, in un'area demaniale, ha rintracciato un cumulo di rifiuti ingrossato sempre più dai frequentatori del porto.

Nello specifico si trovava in una landa del molo di mezzogiorno, frequentata anche da lavoratori portuali, ed era diventata ricettacolo di rifiuti abbandonati di vario genere, anche speciali, consistenti in materiale di risulta, pneumatici fuori uso, vecchi elettrodomestici e imbarcazioni in disuso.


La discarica, che non era delimitata per impedirne il libero accesso, era situata in prossimità del mare e dell’attracco di navi anche da crociera e forniva una pessima pubblicità per i turisti che, al primo approccio con la città di Catania, si ritrovavano dinanzi a uno scenario degradante.

La polizia, che ha posto sotto sequestro l’intera area dov’erano ammassati i rifiuti, sta svolgendo un’accurata attività investigativa per accertare eventuali ulteriori responsabilità penali; infatti è stata informata l'autorità giudiziaria per l’apertura di un procedimento penale per i reati di realizzazione di discarica abusiva e di occupazione di aree appartenenti al Demanio dello Stato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una discarica abusiva dentro il porto di Catania, interviene la polizia

CataniaToday è in caricamento