Discarica di Tiritì, il sindaco di Misterbianco chiede la revoca dell'ampliamento

Il primo cittadino di Misterbianco, ricevuto ieri in commissione antimafia all'Ars, torna a chiedere la revoca del decreto di ampliamento della Discarica Oikos in contrada Valanghe d'Inverno

“Gravi criticità e difformità rispetto alla normativa vigente in materia ambientale” potrebbero emergere nella gestione e nella concessione delle autorizzazioni inerenti l'ampliamento della Discarica di Tiritì in contrada Valanghe d'inverno, secondo quanto rilevato  dalla commissione di Verifica Istituita dall'ex assessore regionale all'energia Nicolò Marino. Preoccupazioni fatte proprie anche dal presidente della Commissione Antimafia Nello Musumeci che ieri all'Ars ha incontrato il sindaco di Misterbianco Nino Di Guardo, insieme ad altri amministratori di paesi siciliani costretti a fare i conti i problemi derivanti dalla vicinanza delle discariche. “Dalle audizioni finora avute - ha affermato Musumeci - emergerebbe una condotta omissiva e commissiva da parte della pubblica amministrazione regionale e di qualche autorità prefettizia finalizzata a favorire i soggetti privati a scapito dell’interesse pubblico”.

Il sindaco Di Guardo  ha ribadito in commissione la sua posizione, contraria all'ampliamento del sito di proprietà Oikos, affermando che "la vecchia discarica, dal 1996 non più legittima  perché senza autorizzazione, è andata avanti ed è sopravvissuta senza che nessuno si accorgesse di nulla e ha continuato ad abbancare milioni di metri cubi di rifiuti".

“Quello che adesso chiederemo – ha concluso Di Guardo – è l’annullamento del decreto di ampliamento di ‘Valanghe d’inverno’, perché siamo di fronte ad un’assoluta forma di illegittimità e nei prossimi giorni convocherò un consiglio comunale straordinario con una richiesta che spero sosterranno anche il Comune di Motta e i comitati ‘No Discarica’ ".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento