Rifiuti nel caos, da domani ridotti all'osso i conferimenti in discarica

Il gestore della discarica ha già annunciato per domani una capacità di accoglienza ridotta complessivamente ad un terzo del totale per tutti i comuni: si accumuleranno quindi altri rifiuti per strada

Ancora emergenza sul fronte dei rifiuti, soprattutto ad Acireale. “La situazione continua ad essere grave - spiega avvisa l’assessore all’Ambiente Francesco Fichera- ed è destinata a peggiorare se la Regione non assumerà conseguenziali provvedimenti e non ci consentirà di smaltire la produzione giornaliera integrale e l’enorme quantitativo di rifiuti che si è accumulato in questi giorni. Si è ancora lontani dal garantire il normale conferimento dei nostri compattatori, che sono in coda in discarica dalle 3 del mattino. La cosa più grave è che il gestore della discarica ha già annunciato per domani una capacità di accoglienza ridotta complessivamente ad un terzo del totale per tutti i comuni e fisiologicamente si accumuleranno altri rifiuti per strada. Stiamo cercando di fronteggiare le criticità maggiori, ci rendiamo conto che non è possibile intervenire ovunque. Abbiamo inviato un ulteriore sollecito al Presidente della Regione, all’Assessorato competente e al Prefetto, avvisando della situazione d’emergenza che parte dalle frazioni e arriva fino alle frazioni costiere”.

Da lunedì partirà la raccolta differenziata porta a porta d’emergenza nel centro storico, a Santa Caterina e a Santa Maria La Stella. Si seguirà il calendario stabilito per le frazioni di Pennisi, Fiandaca e via Timone Zaccanazzo, a nord di Balatelle, (ordinanza in allegato). Dalle 5.30 alle 8.30 tre volte a settimana sarà raccolta la frazione umida (martedì, giovedì e sabato), una la carta e il cartone e le materie plastiche (mercoledì), due volte a settimana la frazione residuale (lunedì e venerdì).

Ieri con una nota l’amministrazione ha chiesto alla Regione e al Prefetto di poter smaltire le tonnellate di rifiuti che si sono accumulate nel nostro territorio e di ripristinare la quantità giornaliera di conferimento massima almeno fino a 88 tonnellate per tutto il periodo estivo. Il sindaco Roberto Barbagallo, con l’assessore Fichera, si appella alla collaborazione della cittadinanza. Si chiede, di evitare o limitare nei limiti del possibile il conferimento e nelle zone in cui è istituita la differenziata di rispettare il calendario reso noto che sarà disponibile da lunedì al Palazzo del Turismo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento