rotate-mobile
Cronaca

Scoperte 12 discariche di rifiuti speciali a Santa Maria di Licodia

Il sindaco emetterà nei prossimi giorni una apposita ordinanza di sgombero a carico dei proprietari dei terreni

I tecnici dell'ufficio urbanistica ed i carabinieri di Santa Maria di Licodia hanno passato al setaccio il territorio del parco dell'Etna che ricade nel comune scovando ben 12 discariche di rifiuti pericolosi che dovranno essere bonificate dagli stessi proprietari.

Sulla strada Montarso trovati circa 1000 mq di coperture in amianto frantumato, guaina bituminosa, rifiuti edili, materiali in plastica, materassi e televisori.  Presso l'ex cava Catanzaro presenti circa 50 lastre di amianto in eternit frantumate, numerosi pneumatici, vario materiale edile e vetri.  Nel torrente di Santa Maria di Licodia in un’area demaniale protetta del Parco dell’Etna che confina col territorio di Biancavilla, scovati circa 150 mq di pneumatici, materiale edile, vetri e rifiuti urbani. Una situazione analoga in altri 8 punti del territorio, per i quali il sindaco emetterà nei prossimi giorni una apposita ordinanza di sgombero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperte 12 discariche di rifiuti speciali a Santa Maria di Licodia

CataniaToday è in caricamento