rotate-mobile
Cronaca

Disservizi idrici a San Giovanni Galermo e in alcuni comuni etnei

A causa di una interruzione di fornitura elettrica "non programmata né comunicata da Enel", come specifica in una nota Acoset, è stata interrotta l'alimentazione all'intero complesso acquedottistico di Pozzo "Sacro Cuore"

A causa di una interruzione di fornitura elettrica "non programmata né comunicata da Enel", come specifica in una nota Acoset, dalle ore 7,30 di ieri lunedì 16 aprile è stata interrotta l'alimentazione all'intero complesso acquedottistico di Pozzo "Sacro Cuore" e pertanto si sono verificati dei disservizi idrici con conseguenti disagi nei comuni di Catania (San Giovanni Galermo), Aci Bonaccorsi, Aci Sant'Antonio, Belpasso, Gravina Di Catania, Mascalucia, Nicolosi, Pedara, San Giovanni La Punta, San Gregorio, Santa Maria Di Licodia, Sant'Agata Li Battiati, Trecastagni, Tremestieri Etneo, Valverde, Viagrande.

"Inoltre, in data 15 aprile, si è verificato un fermo impianto presso il Pozzo "SIS"  - si legge sempre nella nota dell'Acoset - causato da un'interruzione di fornitura elettrica sempre non programmata".

"Acoset spa si è immediatamente attivata per chiedere conto ad Enel di tali ripetuti e non programmi stacchi di energia elettrica agli impianti idrici. Sarà cura sempre di Acoset comunicare tempestivamente l'avvenuto ripristino del funzionamento degli impianti, ma si precisa che per la normalizzazione del servizio idrico bisognerà attendere i necessari tempi tecnici", conclude la nota.

Aggiornamenti:

Acoset SpA comunica che gli impianti di Sacro Cuore sono ripartiti. Attesi i tempi tecnici per il riempimento dei serbatoi e conseguente messa in pressione delle reti, il servizio é in fase di completo ripristino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disservizi idrici a San Giovanni Galermo e in alcuni comuni etnei

CataniaToday è in caricamento