Dissesto, rischio paralisi dei bus Amt dal primo luglio

Il presidente della municipalizzata Giacomo Bellavia mette in guardia sindaco e prefetto: se non arriva lo sblocco della situazione, con l'intervento del governo, mezzi fermi

Dal primo luglio gli autobus dell'Amt potrebbero non circolare più. Paralisi. Blocco. Fermo totale. Un'altra iattura e un ennesimo affronto per una città che sta vivendo la drammatica situazione del dissesto.

Come anticipato dal quotidiano La Sicilia, il presidente dell'Amt Giacomo Bellavia ha indirizzato una missiva al sindaco e al prefetto per mettere in guardia le istituzioni. Il contratto di servizio tra Comune e Amt scadrà da qui a breve, il 30 giugno, e se non si rinnova gli autobus dell'azienda rimarranno fermi.

Quindi, adesso più che mai, occorre premere il pedale dell'acceleratore e chiedere gli interventi promessi - a più riprese - dal Governo alla città. Prima il Movimento Cinque Stelle, con i deputati etnei, e poi la Lega, con il senatore Candiani, hanno provato a rassicurare l'amministrazione ma sinora ancora nulla di nuovo sotto il cocente sole di questi giorni.

"Purtroppo il Comune - spiega il presidente Amt Bellavia - non è nelle condizioni di rinnovare il contratto di servizio per le note vicende. Il Comune è l'unico titolare di questo servizio e ho dovuto comunicare che se non ci saranno gli interventi normativi attesi si verificherà un grosso problema per l'azienda".

"La questione del contratto - prosegue Bellavia - è fondamentale. Sulla base del contratto e dell'impegno del Comune potremo sviluppare un piano industriale e pensare al futuro".

E così la notizia, annunciata dall'Amt, della possibilità di pagamento delle sanzioni anche sul bus, tramite il pos, stride decisamente con la paventata possibilità di uno stop totale dei mezzi tra un paio di settimane.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Catania usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento